Roma, 29 gen – L’elezione del Presidente della Repubblica offre sempre degli intermezzi in cui l’alto tono istituzionale viene meno, soprattutto alle prime votazioni. In questo caso, per esempio, alla compassata e algida presidente della Camera Laura Boldrini capitò di dover leggere alcune preferenze bizzarre, dal giornalista Michele Cucuzza, Giovanni Trapattoni e addirittura il pornoattore Rocco Siffredi.

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here