Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 ott – In un epoca di lotta alle fake news, di fact checking ossessivo, può una bufala come “il 99% degli stupri è a opera di italiani” passare su una radio nazionale durante un’intervista a un cantante? E può il presentatore confermare il dato con un perentorio “Eh, certo!” senza che nessun dica niente?
Sembra proprio di sì perchè ieri J-Ax, ex cantante, presentatore, webstar e quant’altro, intervistato telefonicamente durante la trasmissione Tuttorial se ne esce con questa bellissima frase: “Ti faccio un esempio: se 5 stranieri si macchiano del terribile reato di stupro diventa un caso nazionale e i telegiornali non smettono di parlarne ma non dicono che il 99% degli stupri commessi in Italia ogni giorno sono fatti da italiani“.



E Luca Bottura, voce della trasmissione conferma: “Certo, sembra quasi che qualcuno dica: le donne sono nostre e ce le stupriamo noi” e risatina di compatimento verso chi non conosce questa verità sacrosanta. Qualche associazione femminista si è risentita? Butac ne ha parlato? Il Fatto Quotidiano? Huffington Post? Nessuno? Strano. Strano davvero. Ovviamente siamo ironici, era scontato fosse così.
Ed è altrettanto scontato che le statistiche citate da J-Ax siano campate in aria. Dati del Ministero degli interni alla mano nel 2017 risulta dei 2438 denunciati per reati sessuali ben 904 sono stranieri. In parole semplici: il 37% dei denunciati. E considerando che gli stranieri rappresentano l’8% dei residenti in Italia la matematica è piuttosto chiara a riguardo: gli stranieri hanno 4 volte la propensione degli italiani allo stupro.

Per aggiungere altra carne al fuoco J-Ax si mette a parlare pure pure della legge riguardo lo ius soli che riguarderebbe i figli di “genitori che sono eh.. residenti.. eh.. legalmente.. Quindi non è che come tentato di far passare che chiunque nasca in Italia, cioè uno viene qua, fa nascere il figlio in Italia e diventa italiano, non è proprio così”. Ma anche questa affermazione è per metà campata in aria. Secondo il disegno di legge è sufficiente che uno dei due genitori sia titolare del diritto di soggiorno permanente, l’altro può benissimo essere “uccell di bosco” e guadagnare il diritto a risiedere proprio grazie al figlio. Un po’ come è successo al padre dei due ragazzi marocchini arrestati a Rimini per lo stupro di quest’estate. Espulso e fatto rientrare per ricongiungersi alla famiglia.

Stefano Francavilla



La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. questi sono strafatti di roba cattiva fornita dai loro “amichetti ”
    del resto basta guardarli per farsi una idea della loro “affidabilità” non che l ‘abito non faccia il monaco ma in questo caso si ……..

  2. ….ma chi sarebbe questo J AXE….quello del deodorante spray da supernercato ?

    che fortuna essersi fermati a Ian Curtis dei Joy Division -come il sottoscritto- davvero.

  3. È una vita che questa specie di radio fa questo genere di “propaganda”.
    C’è da meravigliarsi …?
    Altrimenti non l’avrebbe acquistata chi l’ha acquistata per farla diventare quello che è diventata. Rincoglionendo ancora di più i rincoglioniti che l’ascoltano.

  4. Purtroppo la situazione in Italia è veramente drammatica.
    Il PD riprenderà oltre il 20% alle prossime elezioni ed avremo di nuovo il governo PD e forza Italia, come è poi alla fine attualmente.

Commenta