Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 8 ott -. Un’azione talmente incivile da scadere, come spesso capita agli antifascisti, nel ridicolo. Tentare di murare la porta d’ingresso di un’associazione politica è infatti già di per sé un gesto stupido e ovviamente da condannare, quando poi si finisce con la coda tra le gambe il tutto assume i contorni di una pagliacciata finita male. Il presidio convocato dall’assemblea antifascista, soliti nomi per soliti sbadigli, davanti alla sede dell’associazione La Superba legata a Lealtà Azione, era iniziato infatti con il tentativo di murare, letteralmente, la porta d’ingresso del fondo.

“Abbiamo già provveduto stamani a smurare e stiamo ultimando le pulizie. E’ stata un’azioncina ridicola, di loro ce ne freghiamo e andiamo avanti con le nostre attività sul territorio – ha dichiarato Giacomo Traverso, referente de La Superba, a Il Primato Nazionale. Una scenata, quella antifascista, proseguita poi con una vera e propria minaccia agli abitanti della zona: “Diciamo ai residenti – hanno detto ai microfoni gli antifascisti – che se accettate una sede di fascisti vicino a casa ci avrete qui tutti i sabati”.

Decisamente opposto il modus operandi dei militanti de La Superba, come spiegato al nostro giornale da Traverso: “Portiamo avanti i nostri progetti di sempre senza farci intimorire: aiutiamo famiglie italiane in difficoltà economica attraverso la consegna di pacchi alimentari mensili. Con il nostro progetto ‘Lupi danno la Zampa’ poi raccogliamo e doniamo cibo per gli animali dei canili e con ‘Una voce nel silenzio’ aiutiamo le comunità cristiane nel mondo perseguitate per la loro fede”. Insomma, da una parte un’accozzaglia di pagliacci che perdono tempo a minacciare i cittadini, dall’altra un’associazione impegnata concretamente nel sociale.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. E’ ovvio che vi sia risentimento verso coloro che si rendono socialmente utili da parte di coloro che sanno di essere socialmente inutili !

Commenta