Roma, 6 set – Il Maryland e l’incredibile nuova regola del coprifuoco, imposta in una sua contea, come riporta Tgcom24.

Usa: la troppa violenza spinge una contea del Maryland al coprifuoco

La violenza negli Stati Uniti è ormai quasi fuori controllo. Negli ultimi mesi si registrano – seguendo una scia di omicidi impressionante – gli attacchi alle parate di Chicago e Filadelfia dello scorso luglio. In alcune aree si tenta disperatamente di correre ai ripari. Tra queste c’è una contea del Maryland, vicino Washington, che ha imposto il coprifuoco per i giovani, allo scopo di tenerli in casa. In caso di trasgressione, essa verrà punita con la multa.

Omicidi e armi da fuoco, alla fine la decisione

A parlare è il capo della contea Prince George, Angela Alsobrooks, che annuncia l’incredibile misura a seguito di un fine settimana “di fuoco” (è proprio il caso di dirlo): in una serie di sparatorie sono state uccise almeno quattro persone. Tra loro un quindicenne. Un altro ragazzo e una bambina invece sono in condizioni molto serie. La regola entrerà in vigore dalla prossima settimana, ma sarà temporanea almeno all’inizio (circa 30 giorni), per poi eventualmente venire rinnovata. In base a quanto stabilito, i ragazzi di età inferiore ai 17 anni non potranno stare per strada dalle 22 alle 5 di mattina, da domenica a giovedì, e dalle 23:59 alle 5 del mattino il venerdì e il sabato.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Il Primato Nazionale è forse troppo politicamente corretto per specificare che la grande maggioranza degli sparatori e delle vittime appartiene ad una specifica comunità?
    I dati sono pubblici e disponibili, basta volerli pubblicare…
    L’informazione parziale equivale a censura, potete far di meglio.

Commenta