Roma, 14 feb – La minaccia di morte, ma con le pericolosissime armi delle birre. Esatto, non una pistola e nemmeno una bambinesca fionda. Proprio la birra. Il curioso episodio avviene a Masciago (Monza Brianza) come riportato dal Giorno.

Il maldestro tentativo di rapina

L’uomo, un marocchino di 40 anni, ha provato a liberarsi da una guardia giurata che lo aveva fermato dopo averlo colto in flagranza di furto. In un modo, per così dire, originale: lanciando una minaccia di morte armato di birre. La storia però si è conclusa male, con l’arresto dell’aspirante rapinatore. Il fatto avviene all’ In’s di Bovisio Masciago, dopo che, intorno all’ora di pranzo, i carabinieri ricevono una chiamata d’allarme proprio dal supermercato. Gli agenti vengono subito indirizzati all’interno, trovando l’addetto alla sicurezza che cerca di trattenere l’uomo in fuga.

“Vi ammazzo tutti”. La minaccia birre alla mano

Il nordafricano, vedendo gli agenti, perde il controllo e comincia a urlare. A quel punto scatta la “minaccia” con il temibile strumento delle birre, pronunciata verso la guardia giurata: “Se non te ne vai ti ammazzo”. Aggiungendo poi: “Lasciami andare o vi ammazzo tutti”. Il tutto per una refurtiva intorno ai 50 euro. L’uomo aveva precedenti per rapina aggravata e diversi reati per resistenza a pubblico ufficiale. Anche immigrato clandestino, in passato aveva spacciato sostanze stupefacenti.  Ora  Procura di Monza di occuperà del suo caso.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta