Roma, 16 nov – Ennesima lite tra nordafricani a Roma, un diciannovenne nigeriano finisce accoltellato. Il tutto è accaduto questa notte, nella piazza antistante la Stazione Termini. Erano le 4 quando non si sa ancora per quali motivi, alcuni nordafricani hanno cominciato ad azzuffarsi. Ad avere la peggio è stato un nigeriano, colpito all’addome con una coltellata giudicata guaribile in una decina di giorni.

Ad accoltellare è stato un egiziano, anch’egli 19enne, a cui si è risaliti mediante le telecamere di sorveglianza poste fuori dalla stazione. L’uomo è stato arrestato. Da quanto emerge dalle immagini, un gruppo di immigrati comincia a spaccare alcune bottiglie e a lanciarne i cocci per strada. Quindi corrono verso il nigeriano e si scagliano contro di lui. L’africano comincia a scappare ma gli altri lo raggiungono e tra questi un egiziano lo accoltella. Il nigeriano colpito conferma la versione che si vede dalle telecamere e indica il suo aggressore.

L’episodio è solo l’ultimo di una serie di risse e aggressioni che si verificano ormai quasi quotidianamente alla Stazione Termini e che hanno per protagonisti gruppi di immigrati nordafricani. Una zona, quella di Termini e delle vie circostanti che assiste sempre più spesso a scene da Far West, in una capitale d’Italia che ormai è sempre più terra di nessuno, dove a comandare sono bande di immigrati.

Solo un paio di settimane fa in via Giolitti, poco distante da Piazza dei Cinquecento dove si è consumata la rissa di questa notte, erano stati arrestati cinque ragazzi. Si trattava di persone senza fissa dimora, quasi tutti di origini africane e di età compresa tra i 18 e i 26 anni, protagonisti di una violenta rissa dove sono volati calci, pugni, bottigliate e colpi di “bastoni canadesi”, sedata solo con l’arrivo di una pattuglia di carabinieri che transitava in zona.

Anna Pedri

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Bisogna liberarsi prima di quelli che ci impongono questa situazione .
    Se si riesce a questo l’Italia e l’Europa torneranno libere e tutto il resto sarà molto semplice …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here