Roma, 22 ago – Tra Genova e Ventimiglia, pattinava in autostrada. Una storiella scanzonata? Macché. Un’incredibile e pericolosissima realtà, documentata anche da video di alcuni automobilisti divertiti e riportata da Libero.

Così pattinava in autostrada

La ragazza pattinava, narravamo prima, in autostrada. Il percorso è ligure, tra il capoluogo e il confine francese. Tra sabato e domenica arriva l’allarme poco dopo la mezzanotte alla centrale della polizia stradale: due pattuglie della sottosezione di Imperia immediatamente si preparano per andare sul posto, nel tentativo di evitare una tragedia che, per fortuna, non è avvenuta. Nel video, un utente Youtube prende in giro la protagonista dell’incredibile episodio: “Basta, sei una grande!”, dice.

“Stavo seguendo il navigatore”

Stava solo seguendo il suo navigatore, la donna pattinatrice in autostrada. Così ha dichiarato agli agenti, una volta fermata: il navigatore satellitare l’aveva “semplicemente” condotta lì, come strada più veloce per arrivare a destinazione. L’esito è quello più prevedibile: la multa. Oltre a una segnalazione alla motorizzazione civile, nel caso la persona abbia intenzione di prendere la patente.

Il direttore del Servizio Polizia Stradale Paolo Maria Pomponio così ha commentato l’incredibile fatto: “Questo episodio ci fa capire quanto sia importante la mancanza di consapevolezza dei rischi che si corrono quando si sta sulla strada in modo scellerato. Occorre uno scatto culturale da parte di tutti coloro che vivono la strada. Che cosa ci vuole a comprendere cosa mi potrà accadere se mi accingo con i pattini a percorrere l’autostrada, con tutti i tir e le auto che mi sfrecciano di fianco? Per questo la Polizia di Stato proseguirà senza lesinare risorse nella campagna di sensibilizzazione, anche con l’uso del Pullman Azzurro, allo scopo di diffondere dappertutto la cultura della guida sicura. Perché guidare non è uno scherzo, ma una cosa molto seria”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta