Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 dic – Proprio così; nella Capitale, il giorno di Capodanno, vigerà l’assoluto divieto di usare fuochi d’artificio, botti, petardi, razzi e altri materiali esplodenti dalle 00:01 del 31 dicembre 2019 addirittura fino alle ore 24:00 del 6 gennaio 2020. Così ha deciso Virginia Raggi.



Ma i petardi si vendono ancora

Il sindaco grillino ha infatti firmato oggi l’ordinanza. Sarà in vigore in tutto il territorio di Roma Capitale. E chi invece oserà accendere un fischiabotto, rischierà multe fino a 500 euro oltre, ovviamente, al sequestro amministrativo del materiale esplodente (che però nel territorio romani so continua a vendere tranquillamente).

Evitare “emissioni di polveri sottili”

Bengala, fontane per torte, bacchette scintillanti, trottole e girandole luminose sono escluse dall’ordinanza. Nel testo della stessa si evidenzia come l’accensione dei fuochi pirotecnici aggravi ed incrementi “l’emissione di inquinanti nell’ambiente in contrasto con i provvedimenti adottati da Roma Capitale di riduzione delle emissioni di polveri sottili PM10 e biossido di azoto”. Quindi la soluzione per evitare che l’inquinamento si alzi a Roma è vietare i fuochi d’artificio per una settimana in un anno. Chiaro.

“Danni al patrimonio archeologico”

Dice altresì la “sindaca”: “L’incolumità dei cittadini e la loro sicurezza viene prima di tutto. Soprattutto quella dei minori. Inoltre i botti e le esplosioni rischiano di provocare incendi incontrollati, danni al patrimonio storico ed archeologico di Roma Capitale ed hanno anche effetti negativi sugli animali domestici. Auguro a tutti di festeggiare l’arrivo del nuovo anno in serenità e all’insegna del divertimento”. Grazie del pensiero, Virgi, ma non sarà un raudo ad abbattere il Colosseo.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. Tempo fa ho letto il libro “Verità Capitale” di Gianni Alemanno perché mi pareva incredibile che avevamo perso così una occasione d’ oro. Leggetevelo anche Voi e non vi meraviglierete più che degli incapaci desiderino e facciano i sindaci addirittura di Roma! E’ chiaro che non resta che occuparsi di petardi, fuochi di artificio o di qualsiasi cosa di poca importanza e rompere le palle o strumentalizzare le minoranze… Così penso che il ruolo di sindaco possiamo coprirlo un po’ tutti. Basta qualche discreto tecnico accanto.
    Bisogna cambiare tutto, ma proprio tutto, primo passo (!) la repubblica presidenziale…

  2. Brava Virginia! È una pratica barbara e incivile. Dimostri COME SEMPRE di avere BUON SENSO

Commenta