Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 mar – Un aiuto insperato, quello della Cina che è pronta a inviare aiuti massicci all’Italia. Questa mattina, una telefonata tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il suo omologo Wang Yi, ha concluso un accordo di cooperazione sanitaria. Pechino è disponibile a inviare 100mila mascherine di massima tecnologia e 20mila tute protettive all’Italia. Oltre a questi presidi, la Cina invierà oltre che 50mila tamponi per effettuare nuovi test diagnostici in Italia.

La priorità alle aziende italiane in crisi

Di Maio ha ricevuto dal collega cinese una rassicurazione: il governo cinese ha ordinato ad alcune sue aziende di esportare 2 milioni di mascherine mediche ordinarie all’Italia. Le commesse italiane, inoltre, saranno messe in priorità tra le aziende cinesi per l’acquisto di ventilatori polmonari. Si spera che in tale maniera sarà possibile sopperire in breve tempo a una richiesta che come è comprensibile attualmente è di tutti i Paesi europei – e non solo. Ciò significa che all’Italia verrà data una priorità assolutamente vitale.

Conclusione nelle prossime ore

I ventilatori polmonari attualmente resi disponibili per i pazienti italiani si contano in mille unità, pronti per l’acquisto. L’arrivo dei macchinari dovrebbe accelerare con ll firma dei contratti, dovrebbe pervenire già nelle prossime ore. Wang Yi ha rassicurato Di Maio, sostenendo che seguirà questa partita personalmente. “L’amicizia e la solidarietà reciproca pagano”, ha detto Di Maio, dopo aver informato  il ministro Speranza.

Ilaria Paoletti

4 Commenti

  1. …..tale acquisto andava effettuato parecchi giorni fa e utilizzando, possibilmente, aziende italiane …si spera che, tali macchinari, abbiano una qualità da permettere una durata di qualche mese….i cinesi son famosi per le bidonate…

  2. Pensa ai nostri “amici” europei a Bruxelles che il 16 marzo prossimo ci “regaleranno” il mes…

Commenta