Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 9 mar – Un uomo della scorta di Matteo Salvini sarebbe risultato positivo al tampone per il coronavirus.

Poliziotto della scorta

Secondo quanto riferisce Ansa, il poliziotto della scorta di Matteo Salvini risulta positivo al coronavirus. E’ uno degli uomini della scorta della seconda auto, ovvero quella che accompagna la vettura dell’ex ministro. A quanto pare, comunque, Matteo Salvini sarebbe “in ottime condizioni fisiche” ma si rende eventualmente disponibile a sottoporsi al tampone su richiesta delle autorità sanitarie, anche se fino ad ora tale richiesta non è pervenuta.

Salvini: “Non facciamo polemiche su malattia”

Su Facebook, Salvini ha commentato la notizia rassicurando i suoi seguaci: “”Sto bene, non sono mai stato a contatto col ragazzo della Polizia che potrebbe essere positivo, e ovviamente farò tutto quello che le Autorità sanitarie mi chiederanno di fare, come ogni altro cittadino”. Invece sul proprio profilo Twitter, l’ex ministro dell’Interno (probabilmente commentando questa notizia) si è scagliato contro i suoi detrattori scrivendo: “Chi riesce a fare polemica anche su una possibile malattia, in alcuni casi arrivando ad augurarmi la morte, non merita risposta, al massimo un sorriso”.

Crimi: “Sono dispiaciuto per lui”

Vito Crimi (M5S) ha dichiarato sul punto ad Adnkronos: “E’ un agente di polizia che fa il suo dovere e sono dispiaciuto per lui. Il fatto che sia della scorta di Salvini mi sembra veramente un particolare non rilevante, ciò che conta è che guarisca presto lui e che né Salvini né i suoi colleghi siano stati contagiati…”. Luigi Di Maio è dello stesso avviso: “In questa fase d’emergenza non esistono colori politici, ma bisogna essere uniti e compatti, governo e forze d’opposizione. Uno dei poliziotti della scorta di Matteo Salvini, un uomo delle nostre forze dell’ordine, un servitore dello Stato, è risultato positivo al test per il covid-19. Il mio augurio è che stia bene e che si riprenda presto, lo stesso che ognuno di noi dovrebbe rivolgere ad ogni italiano che in questo momento si trova in difficoltà. Rinnovo l’invito a tenere i toni bassi e alla responsabilità nazionale”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta