Roma, 20 nov – Una terribile esplosione si è verificata all’interno di una fabbrica di fuochi di artificio e polveri piriche a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Le vittime accertate sono tre, mentre altre due persone sarebbero rimaste ferite. Tra le vittime c’è Venera Mazzeo, 71 anni, moglie del titolare della fabbrica. Gli altri due morti e i due feriti sarebbero invece tutti operai di una ditta esterna.

Le due persone ferite, che hanno riportato ustioni gravi, sono state trasportate negli ospedali di Palermo e Catania. Sul posto adesso vi sono diverse squadre dei Vigili del Fuoco. Un tremendo boato si è sentito fino a Milazzo. Nello stesso stabile, diciotto anni fa si era verificata un’altra esplosione in cui morirono tre persone.

Stando a quanto riferito da Messina Oggi, la deflagrazione si sarebbe verificata nel deposito delle polveri da sparo, mentre l’onda d’urto avrebbe investito il laboratorio in cui si confezionano i fuochi pirotecnici.

Alessandro Della Guglia

Commenta