Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 8 set — «Veramente vorrei applicare solo un po’ di buon senso in televisione. Mi sembra di vivere in un mondo impazzito, dall’Afghanistan a quelli che non si vogliono vaccinare mentre il virus fa milioni di morti»: parola di Fabio Fazio, per il quale il «buon senso» da applicare si tradurrebbe nella censura totale nei confronti di chi avanza dubbi contro la sicurezza del vaccino, o la legittimità del green pass.



Fazio vuole censurare i non vaccinati

Intervistato dal Foglio attacca anche Barbero e i colleghi firmatari dell’appello contro il passaporto vaccinale: «Ci tocca leggere di professori universitari contrari al green pass, nell’anno in cui è stata sconfitta la poliomielite nel mondo». Che confusione in testa (e speriamo sia solo disinformato) ha il nostro Fazio, quando ormai persino i virologi-veline tv ammettono che il green pass non ha alcunché di sanitario: è una misura squisitamente coercitiva per convincere il maggior numero di persone possibile a vaccinarsi. 

Black Brain

Zittirli o rieducarli 

«È il momento di essere un po’ assertivi», incalza. I discorsi di Fazio sono tutti un florilegio di termini evanescenti: «buon senso», «assertivo», un morbido velo sotto cui nasconde la consueta ferocia di chi vorrebbe rinchiudere nelle segrete chiunque alzi la mano per esprimere un dubbio. E quando non li si rinchiude, li si rieduca, come dei bambini con difficoltà di apprendimento. «Bisogna ricominciare come in prima elementare, dai fondamentali: dalla A di Abecedario». Soprattutto, non li si fa parlare in televisione. Il dibattito non deve avere contraddittorio. Quindi non deve esistere dibattito: solo omelie. E a Fazio va benissimo così: «Lì fuori c’è anche chi va contromano in autostrada. Ma non ci fai un giornale o un talk-show, invitandoli a parlare di guida sicura con il comandante della polizia stradale. Non sono posizioni paritarie».

Le parole hanno un peso

Certo, i no vax servono alle sceneggiature dei talk show, «ma poi tutto questo ha degli effetti, perché non è vero che il pubblico sa sempre distinguere. Il pubblico ci crede». A noi sembra che il pubblico creda più a Fazio, a giudicare da quanti si sono vaccinati. «In taluni programmi vengono dette cose terribili, anche violentissime. E se però in tv tutto finisce lì, una volta spente le telecamere, per la gente fuori non è così. La finzione e la recita non vengono percepite come tali. Le parole possono fare molto male». A quali parole si riferisce Fazio? A quelle di Burioni che dà dei sorci a chi non vuole vaccinarsi? O forse quelle di Parenzo, che invitava i rider a sputare nei piatti dei no vax? Alla Lucarelli che li chiama «maledetti» e augura loro di diventare «poltiglia verde»? In questo caso ci sentiamo di dare ragione a Fazio.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Fazio è l’ultimo anello di una catena di deficienti che non capisco a che titolo possano parlare in tv, da tempo ho smesso di seguirli con le loro inutili trasmissioni, sarebbe tempo che fossero cacciati a calci nel culo, ma si sa, ormai in Italia è rimasta solo l’assuefazione a questi cretini, Italiani, forse sarebbe meglio tornare ad usare il cervello.

  2. Ma quando mai hanno dato una informazione equilibrata e garantito la presenza di voci in contrasto alla storietta ufficiale?!Fazio vuole fare credere che questo contradditorio finora è esistito ma che adesso và bloccato??E’ evidente che ci troviamo di fronte ad una pubblicità occulta (non sanzionata da alcuna authority)di queste terapie geniche utile ad arricchire ditte che non sono nemmeno responsabili per decreto di qualsiasi effetto collaterale(la cavia deve firmare la liberatoria).E siamo in Europa a 23 mila morti e centinaia di migliaia di altri effetti collaterali anche gravi per queste terapie anche poco efficaci.

    E la spesa di miliardi di euro di soldi nostri per tutta questa messinscena attuata con un qualsiasi virus influenzale e con test spesso inaffidabili e “vaccini” chi ce la rimborsa??E chi paghera’ per le centinaia di migliaia di piccole società andate fallite con il lockdown carcerario?

    L’obiettivo vero dei poteri occulti non è vaccinarci ma medicalizzarci e controllarci con un qr code e poi con un microchip, già in sperimentazione anche in Italia.Dopo aboliranno i contanti con i soldi virtuali sul microchip e se non piaci alla dittatura finaziaria ti bloccano il conto(gia’ avvenuto negli USA per alcuni trumpiani) e muorirai di fame visto che non potrai fare l’elemosina.

  3. Perchè invece non mettere il bavaglio a lui? è semplice. Basterebbe non pagare più il canone che va direttamente o indirettamente a finanziare il suo superstipendio. Per protesta. (è una provocazione).
    Del resto è una vera ingiustizia avere da anni questo “signor nessuno” che sentenzia, in una televisione pubblica. Ci sono persone molto più preparate, più professionali, che potrebbero portare avanti trasmissioni molto più interessanti con una quota infinitamente minore della ” enorme mangiatoia” di soldi,”buttati”, che vengono dati a lui.

Commenta