Il Primato Nazionale mensile in edicola

pneumatici-onlineRoma, 2 mag – Dal 15 di Aprile, come ogni anno, è obbligatorio passare dai pneumatici invernali ai pneumatici estivi. Da qualche anno però si sta affermando una nuova tipologia di pneumatici, i pneumatici 4 stagioni.
Secondo di uno dei principali e-commerce di pneumatici italiani https://www.gomme-auto.it/, nonostante i prezzi superiori, i pneumatici quattro stagioni si stanno imponendo sul mercato, e nel 2015 hanno raggiunto la soglia del 25% del mercato. Ma come capire se sono adatti alle proprie esigenze?

La praticità dei pneumatici quattro stagioni

Sempre più spesso, gli automobilisti in cerca di nuove gomme per le proprie auto volgono lo sguardo ai pneumatici quattro stagioni. Il mercato di questi pneumatici, infatti, è in continua crescita proprio perché permette di avere delle gomme che si possono utilizzare durante tutto l’anno, evitando l’acquisto di un treno di gomme invernali ed uno di gomme estive e, soprattutto, evitando i costi e risparmiando i tempi legati all’acquisto e al cambio del doppio treno di gomme. A differenza dei primi ‘esperimenti’ di pneumatici all season, le moderne gomme quattro stagioni sono di un livello molto elevato, in grado da reggere il paragone con i pneumatici estivi e invernali. Gli esperiti evidenziano come, tuttavia, la scelta tra pneumatici estivi, invernali o all season debba essere fatta con la giusta consapevolezza, ossia considerando una serie di fattori che tengano in considerazione, soprattutto il tipo di strada e di clima in cui si guida solitamente. Per questo motivo, pur confermando l’elevata qualità ed affidabilità di alcuni nuovi modelli di gomme all season, bisogna sempre ricordare che questa scelta non può essere effettuata da tutti e che, in certi contesti, è necessario ed opportuno preferire, a seconda della stagione, l’utilizzo di pneumatici invernali ed estivi.

Prezzi migliori per i pneumatici estivi?

Come viene specificato dal nome, i pneumatici estivi possono essere utilizzati quando le condizioni di temperatura siano tipicamente primaverili/estive. Naturalmente, come si può comprendere, il parametro principale che definisce l’utilizzo di questo tipo di gomme è la temperatura, che non può essere inferiore ai 7° Celsius. In questo caso, infatti, le gomme estive potrebbero irrigidirsi perdendo aderenza all’asfalto e diventerebbe pericoloso guidare in tali condizioni. Viceversa, le gomme quattro stagioni offrono una maggiore sicurezza in un range di temperature più ampio, arrivando anche ad essere omologate per qualche grado sotto lo zero, assicurando così la possibilità di guida durante l’inverno. A seconda dell’area geografica in cui si vive è consigliabile preferire un tipo di pneumatico quattro stagioni rispetto ad un altro visto che non tutti offrono le stesse caratteristiche tecniche ed alcuni presentano parametri di guida migliori in zone con una temperatura media più alta, mentre altri offrono caratteristiche che permettono migliori performance in aree geografiche con una temperatura media più bassa.

Pneumatici invernali in estate?

In maniera diametralmente opposta alle gomme estive, i pneumatici invernali vanno utilizzati, per legge, durante l’inverno e in particolare quando le temperature scendono sotto i 7 gradi °C. La caratteristica principale delle gomme invernali è che sono realizzate con una mescola che non si indurisce con il freddo e quindi non perde aderenza. I pneumatici invernali, infatti, sono in grado di offrire una perfetta tenuta della strada anche in presenza di condizioni difficili come quelle causate da pioggia intensa, neve o ghiaccio. Di contro, questo tipo di gomme non è in grado di reggere le elevate temperature estive, durante le quali l’asfalto può raggiungere anche i 40° e oltre. Quanti non vogliano effettuare il cambio gomme una volta che il periodo invernale sia passato, allora può optare per i pneumatici quattro stagioni che, come anticipato, sono in grado di mantenere una maggiore sicurezza su un intervallo di temperature e condizioni meteo più ampio rispetto alle gomme invernali o estive.

Pro e contro dei pneumatici 4 stagioni

Nonostante i pneumatici all season siano consigliati per una serie di elementi positivi e, soprattutto, per quanti vogliano risparmiare sul costo del doppio treno di gomme e sul tempo di smontaggio e montaggio, va sottolineato che in una serie di condizioni i pneumatici invernali e quelli estivi presentano caratteristiche più performanti e maggiore sicurezza rispetto a quelli quattro stagioni.
Sono in molti ad avere testato le caratteristiche dei diversi pneumatici estivi, invernali e quattro stagioni per comprendere pro e contro dell’uso dei diversi tipi di gomme nei diversi contesti e condizioni di guida. La rivista francese L’Argus, ad esempio, ha effettuato un test su alcuni dei più celebri brand produttori di pneumatici quattro stagioni come Goodyear, Michelin, Pirelli e Nokian. Per ognuno di questi produttori è stato scelto un pneumatico quattro stagioni e le caratteristiche tecniche sono state messe a confronto con due dei migliori pneumatici, uno estivo ed uno invernale, presenti sul mercato, ossia il Michelin Primacy 3 (estivo) e il Nokian WR D4 (invernale).
I test sono stati effettuati su una serie di differenti condizioni dell’asfalto, in particolare quelle più comuni, ossia asfalto asciutto, bagnato e innevato. I risultati hanno evidenziato che in caso di guida su asciutto le performance migliori sono state ottenute con la gomma estiva della Michelin, seguita dalla quattro stagioni sempre del brand francese. Nel caso di guida su asfalto bagnato, invece, la misura sulla sicurezza e sulla performance è stata valutata in tre diversi modi, considerando la frenata, la resistenza all’acquaplaning e il comportamento su bagnato. Per la sicurezza in frenata, le migliori performance sono state ottenute utilizzando i pneumatici quattro stagioni della Michelin seguiti da altri quattro stagioni, mentre il pneumatico invernale della Nokian si è classificato solo quarto. La valutazione della resistenza all’acquaplaning, invece, ha portato al primo posto il pneumatico estivo della Michelin mentre, per quanto riguarda il comportamento generale su bagnato, gli esiti migliori sono stati registrati dalla gomma della Goodyear mentre i pneumatici invernali della Nokian si sono piazzati al terzultimo posto e quelli estivi della Michelin all’ultimo.
Per quanto riguarda invece il comportamento e la frenata su neve, in questo caso sono le Nokian a conquistare i gradini alti del podio, sia nella versione invernale che nella all season.

Per concludere

Considerando i diversi risultati ottenuti, si può facilmente comprendere che la scelta dei pneumatici vada effettuata soprattutto in base al contesto in cui si guida: zone che prevedono inverni innevati ed estati calde devono necessariamente puntare sul doppio treno di gomme per una guida sicura durante tutto l’anno mentre, in caso di temperature più miti anche in inverno, si può optare per i pneumatici all season. Tuttavia, bisogna ricordare che questo tipo di pneumatici è leggermente più costosi rispetto a quelli invernali o estivi e si usurano più rapidamente.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta