Roma, 27 ott – Mani in faccia alla cronista del Primato Nazionale. Ieri pomeriggio, in piazza dell’Esquilino a Roma, durante la protesta delle Ong contro gli accordi Italia-Libia sugli immigrati, la nostra cronista Francesca Totolo è stata cacciata, con tanto di mani addosso, mentre stava intervistando un manifestante ben disposto a rilasciarle delle dichiarazioni.

Manifestazione Ong a Roma: mani in faccia alla nostra cronista Francesca Totolo – Il video

Accerchiata da un gruppo di volontari di una Ong italiana, Francesca è stata spintonata con una manata al volto da una facinorosa con la maglia di Mediterranea, l’organizzazione guidata da Luca Casarini. In quel momento, il gruppo si è ulteriormente agitato e avvicinato alla nostra cronista che era arrivata in piazza per documentare la manifestazione. L’intervento delle forze dell’ordine ha fortunatamente evitato ulteriori conseguenze.

 

Il silenzio dei politici presenti in piazza

In piazza dell’Esquilino erano presenti diversi parlamentari ed esponenti della sinistra italiana: gli onorevoli Laura Boldrini, Nicola Fratoianni, Riccardo Magi e Elly Schlein, l’ex deputato Erasmo Palazzotto, il vice presidente dell’Arci Filippo Miraglia e il capo ufficio stampa di Sinistra Italiana, Paolo Fedeli. “Sono rimasta scioccata dalla violenza di quelli che urlano ‘restiamo umani’ e delle donne che si definiscono femministe”, queste le parole a caldo di Francesca Totolo. “Quelli che manifestano per i diritti degli immigrati sono poi gli stessi che vogliono impedire la libertà di stampa di una cronista che sta semplicemente facendo il suo lavoro”, evidenzia la nostra cronista. Francesca ha anche cercato di intervistare alcuni dei politici in piazza, ma questi si sono rifiutati di rispondere. Alla faccia della democrazia e del libero confronto.

La Redazione

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Grazie della sfida lanciata a quei drogati di merda… Banda di cialtroni a cui frega solo il proprio tornaconto spacciandolo per umanità… Figurarsi se mancava la capitana giuliva….qua qua qua

  2. Da professionista quale oramai è sa perfettamente che chi cerca trova, ma occhio alle sorprese in questo mondo di tossici.

Commenta