Roma, 21 apr – Durante la benedizione Urbi et Orbi, davanti a circa 7mila fedeli, Papa Francesco ha ricordato le sofferenze che patiscono i poveri e i bisognosi in tutto il mondo. Non perdendo ovviamente occasione per lanciare al contempo il solito messaggio indirizzato all’apertura delle porte: “Davanti alle tante sofferenze del nostro tempo, il Signore della vita non ci trovi freddi e indifferenti. Faccia di noi dei costruttori di ponti, non di muri. Egli, che ci dona la sua pace, faccia cessare il fragore delle armi, tanto nei contesti di guerra che nelle nostre città, e ispiri i leader delle Nazioni affinché si adoperino per porre fine alla corsa agli armamenti e alla preoccupante diffusione delle armi, specie nei Paesi economicamente più avanzati”.

Bergoglio ha menzionato poi il popolo siriano, quello del Sudan e le responsabilità politiche in Venezuela: “La gioia della Risurrezione riempia i cuori di chi nel continente americano subisce le conseguenze di difficili situazioni politiche ed economiche. Penso in particolare al popolo venezuelano: a tanta gente priva delle condizioni minime per condurre una vita degna e sicura, a causa di una crisi che perdura e si approfondisce”.

Dopo il messaggio pasquale, Papa Francesco ha infine rivolto un pensiero allo Sri Lanka, dove stamani una serie di attentati terroristici hanno provocato la morte di 207 persone in chiese e alberghi: “Desidero manifestare la mia affettuosa vicinanza alla comunità cristiana, colpita mentre era raccolta in preghiera, e a tutte le vittime di così crudele violenza. Affido al Signore quanti sono tragicamente scomparsi e prego per i feriti e tutti coloro che soffrono a causa di questo drammatico evento”.

Alessandro Della Guglia

2 Commenti

  1. Ancora con i ponti e col sermone politico giornaliero sull’ immigrazione per togliere ogni identità e risorse delle nazioni ai popoli del mondo mischiandoli e sradicandoli da parte del gesuita globalista amico dello speculatore Soros?
    Da; L’OMBRA DELLA MASSONERIA NELLA CHIESA
    dal sito maurizioblondet.it 12 Aprile 2019-(da intervista all’ ex massone Zagami-Giacomo Galeazzi e Ferruccio Pinotti scrivono, nel libro “Vaticano massone. Logge, denaro, e poteri occulti: il lato segreto della Chiesa di papa Francesco”)
    “..Dio esiste solo per la massoneria regolare, ma non per quella irregolare che ha portato alla scissione franco-inglese del 1877, uno scisma voluto dal Grande Oriente di Francia per promuovere l’avvento dell’ateismo in Loggia e che oggi pare abbia influenzato perfino parte della massoneria inglese, sempre più tollerante verso l’ateismo. Non tutta la massoneria la pensa quindi allo stesso modo; e l’ebraismo, che ha fortemente influenzato la massoneria, di certo non promuove il cristianesimo o il credo nel Grande Architetto se non per opportunismo e spesso è arrivato a promuovere l’ateismo per i non ebrei che considera solo dei “Goym” (bestiame umano). Insomma, il comunismo nato in via sperimentale dai gesuiti in Sudamerica e poi adottato anche da un certo ebraismo nasce anche per via degli Illuminati di Baviera e poi dei massoni del Grande Oriente di Francia, istituzioni utilizzate per l’espansione dell’ateismo da entrambe queste fazioni manipolatrici della storia umana, cioè i gesuiti e un certo ebraismo.”
    Dato che Francesco era il Papa Nero cioè il capo dei gesuiti prima di sostituire in maniera poco chiara Benedetto xvi queste affermazioni sono preoccupanti.L’ idea globalista, utile per un uomo senza identità e manovrabile sin da bambino, che il Dio di tutte le religioni è unico è una eresia.Il nostro Dio non ci dice di lapidare la donna infedele come per i musulmani nè che ” gli eletti” sono superiori ai non ebrei detti goyim come per i sionisti.Questi “goyim” (tra cui anche noi cristiani!!) per i sionisti sono senza anima e come animali e possono quindi essere anche uccisi anche da piccoli se non utili al sionista.Vediamo questo modo di pensare nel genocidio del popolo palestinese inerme.
    Da non confondere i sionisti con i molti ebrei tolleranti che si oppongono ai sionisti e che seguono la bibbia Torah e non la bibbia esoterica satanica dei sionisti chiamata talmud

Commenta