Roma, 25 set – Scene di ordinaria integrazione. Ma non tutti si girano dall’altra parte, a prescindere dai giudizi sulle reazioni. Un immigrato africano, accusato di aver molestato una ragazzina minorenne, è stato inseguito e picchiato a Roma, in via Collatina. Stando alle prime ricostruzioni, lo straniero si sarebbe denudato di fronte all’adolescente, mostrandole le parti intime nei pressi di un bar. A quel punto la madre della ragazzina è uscita dal locale e ha iniziato, comprensibilmente, a inveire contro l’uomo.

Immigrato si denuda di fronte a ragazzina: linciato

“A na certa sento strillare ‘Fermatelo! Fermatelo!’, m’avvicino e un gruppo di gente aveva bloccato un ragazzo nero”, racconta un testimone su Facebook. “Lo bloccano, si forma un capannello di gente, qualcuno grida neg***o di m***a e gli molla un cazzottone e il ragazzo nero va per terra. A terra, gli arriva qualche calcione anche da qualche avventore capitato lì per caso”. Una ricostruzione social, la cui veridicità non è però stata confermata al momento dalle forze dell’ordine.

Stando sempre a quanto riferito dai testimoni, il linciaggio vero e proprio è stato evitato soltanto dall’arrivo delle forze dell’ordine. I carabinieri della stazione Tor Sapienza, giunti sul posto, hanno bloccato la folla, riportato la situazione alla calma e condotto in caserma l’immigrato, con l’accusa di tentata violenza sessuale su minore.

Leggi anche: Massacrato a bottigliate da un immigrato mentre aspetta il bus: l’incubo di un 70enne

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta