Il Primato Nazionale mensile in edicola

Corridonia, 24 set – Ennesimo caso di delinquente abituale extracomunitario che percepiva il reddito di cittadinanza voluto dal Movimento 5 Stelle. Questa volta si tratta di un uomo 42enne proveniente dal Pakistan e arrestato ieri a Corridonia, in provincia di Macerata, per spaccio di droga.



Fermato dai carabinieri con 15 grammi di eroina addosso

L’immigrato è stato notato in serata dai carabinieri della stazione di Corridonia mentre parlava al cellulare camminando velocemente con fare circospetto, destando così l’attenzione dei militari. Si trattava inoltre di un volto alle forze dell’ordine, in quanto arrestato già due volte nel 2015, ad aprile e maggio, per spaccio di droga. Insospettiti sia dai sui movimenti che dai precedenti, i carabinieri gli hanno intimato di fermarsi per un controllo. A tale richiesta il pakistano ha reagito cominciando a correre, tentando di fuggire verso il quartiere Cerqueto, dove risiedono molti suoi connazionali, tentando di liberarsi lungo la strada della droga che aveva in tasca e gettando via anche un bilancio di precisione utilizzato per lo spaccio.

Tuttavia è stato raggiunto in breve tempo dai militari che lo hanno fermato, recuperando anche il materiale del quale l’uomo aveva cercato di disfarsi: in tutto 15 grammi di eroina suddivisa in 12 dosi già pronte per essere vendute. Con la successiva perquisizione lo spacciatore è stato trovato anche in possesso di 405 euro in contanti, tutti in banconote di piccolo taglio.

Lo spacciatore percepiva il reddito di cittadinanza grillino

L’immigrato è stato così posto in stato di fermo in attesa del processo per direttissima. Questa mattina si è tenuta la prima udienza in Tribunale durante la quale il 42enne pakistano si è avvalso della facoltà di non rispondere, limitandosi ad ammettere di percepire il reddito di cittadinanza poiché aveva da poco perso il lavoro (non è dato sapersi di che tipo di lavoro si trattasse). Il giudice ha disposto la convalida dell’arresto e la revoca del reddito di cittadinanza. Meglio tardi che mai viene da pensare. Resta da capire come sia stato possibile che ne usufruisse essendo stato già due volte arrestato per spaccio.

Lorenzo Berti

 



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta