Roma, 29 ott – Giorgia Meloni nel suo discorso programmatico alla Camera dei deputati ha menzionato con saggezza il proprio pensiero critico nei riguardi dell’ecologismo ideologico in salsa gretina, evidenziando le ragioni per cui è fondamentale ridurre il peso della narrazione catastrofista sull’ambiente e il salasso economico che le riconversioni green illimitate avrebbero sul nostro tessuto lavorativo e industriale.

Dovessimo dare un suggerimento al neo presidente del Consiglio, diremmo di soffermarsi nel corso dei prossimi mesi su una strategia programmatica volta ad uscire nel medio termine dagli impegni presi da altri governi sulla linea ambientalista, per come intesa dalle istituzioni europee.

Abbattere l’ecologismo ideologico: ecco come

Infatti, immaginare di non poter tutelare imprenditori, industriali e lavoratori italiani nel medio termine perché impossibilitati a scegliere soluzioni di approvvigionamento energetico non in linea con i parametri ecoliberal, risulterebbe dannoso e intollerabile. Pertanto, cosa fare al riguardo?

Sviluppare un progetto immediato volto a sviluppare il ritorno dell’energia nucleare, servendosi nel frattempo di combustibili fossili e idrocarburi. Una soluzione simile permetterebbe di incrementare il nostro settore energetico di nuovi posti di lavoro e di ampliare la nostra possibilità di produrre energia, evitando crisi simili a quella attuale nei prossimi anni. Urgenza e necessità che devono superare necessariamente anche gli schemi europei e le rigide imposizioni della Commissione europea in materia di tutela dell’ambiente.

Tommaso Alessandro De Filippo

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. I prototipi, parliamo dei prototipi, delle centrali di IV generazione non saranno disponibili per l’impiego commerciale prima del 2030.
    Le prime centrali operative non saranno pronte prima del 2040, se tutto va bene.
    Prima di abbattere gli ecologismi ideologici provate ad abbattere gli ideologismi ecologici,

Commenta