Ottawa, 29 dic – Durante un sermone per la Gioventù Musulmana, tenutosi poco prima delle festività natalizie nella città canadese di Victoria, il predicatore islamico Younus Kathrada ha espresso il proprio rammarico e la propria profonda disapprovazione nei confronti di quei musulmani che augurano buon Natale ai cristiani. Kathrada ha aggiunto che i credenti islamici non solo non dovrebbero felicitarsi con i cristiani in ragione del loro “falso credo”, ma dovrebbero sentirsi offesi da quelli che adorano il Cristo e lo chiamano Figlio di Dio.

Kathrada è nato in Sud Africa, diplomato a Medina e oggi residente nella provincia canadase della Colombia Britannica. Nel video, diffuso il 23 dicembre dal canale Youtube della Gioventù Musulmana di Victoria e ripreso dal Middle East Media Research Institute, si può sentire il predicatore islamico affermare: “Quelli tra noi che si congratulano con loro, per che cosa si stanno congratulando esattamente? Per la nascita del loro Signore? Ѐ una cosa accettabile? In questa maniera non fate altro che approvare le loro convinzioni!”.

Il religioso ha aggiunto che scambiarsi auguri per Natale con i non-musulmani è da considerarsi un crimine peggiore dell’adulterio e addirittura dell’omicidio, ma ha poi precisato che non stava invitando – e che mai lo aveva suggerito in passato – a uccidere o maltrattare i non-musulmani.

Le polemiche non si sono fatte attendere, all’esterno come all’interno della comunità islamica internazionale: l’imam australiano di origini iraniane Mohammad Tawhidi ha invitato i fedeli musulmani ad andare sulla pagina Facebook di Kathrada ad augurargli buon Natale, mentre lo scrittore e analista mediorientale Hatem El-Gamasy ha chiesto direttamente al predicatore se gli aiuti economici che riceve dal welfare canadese siano o meno da considerarsi “halal”, e se il Canada stesso sia “kafir”, invitandolo infine ad andare a vivere in un luogo per lui più congeniale rispetto a una terra di non-musulmani.

Alice Battaglia

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Che bell’esempio di democrazia……….. ma………questo maomettano a me sta assai “simpatico” poiché dice e predica tutto ciò che gli imam codardi e vigliacchi italioti ci nascondono……….ovvero che, appena, e non manca molto, saranno più di noi ci ammazzeranno come cani bastardi………allora scorrerà il sangue dei patrioti italiani ricordando che noi sudditi e schiavi italiani ci sappiamo difendere assai bene……..per poi offendere.

  2. Un dio che crea esseri cosi ripugnanti? Ma guardatelo! La barba non appare manco umana, ma sudicio pelo di animale immondo, alieno e senza nome… La faccia da scimmia color della merda… Tutto in questi esseri e’ oltremodo ributtante!!! Quando li vedo, l’ unico pensiero che mi da gioia e quello che forse un giorno verranno trattati a bastonate, frustate e revolverate! A furor di Popolo!!! Viva la religione di Odino! Che almeno raffigura esseri biondi che possono essere definiti umani a pienissimo titolo!!! A me, quei subumani del “dio” grullahllah, provocano solamente disgusto esmistenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here