Roma, 18 set – “Usate il pronome di genere neutro ‘they’ (essi), così evitate di influenzarne le scelte”. E’ la richiesta di una coppia inglese ad amici e parenti, che non si azzardino a rivolgersi al loro figlio come se fosse un bambino o una bambina, perché in realtà ancora non è dato sapere di che sesso è. Sì perché il 38enne Hobbit Humphrey e la 35enne Jake England-Johns, due circensi che vivono in una casa galleggiante a Keynsham, nella contea di Somerset in Inghilterra, da 17 mesi nascondono il sesso del figlio Anoush per “proteggerlo dai pregiudizi di genere”.



Chiamatelo “loro”

Visto mai che il piccolo si faccia strane idee sulla propria identità. Così la coppia di “artisti” inglesi, per non rischiare, lo sta crescendo come “neutro”, vestendolo sia con abiti maschili che femminili. Nessuno dunque sa quale sia il sesso di Anoush, a parte i genitori e la nonna che ha scoperto l’indicibile segreto quando gli ha cambiato il pannolino la prima volta e il bimbo aveva già 11 mesi. Secondo la coppia circense, Anoush dovrà scegliere con calma, in totale autonomia, una volta cresciuto abbastanza da comprendere quale sia il suo sesso. “Non stiamo cercando di farli diventare qualsiasi cosa. Vogliamo solo che siano loro stessi”, ha dichiarato la coppia che parla del figlio al plurale, neanche fosse il mago Otelma.

Gran parte del pregiudizio di genere è inconscio. Quando sono rimasta incinta, io e il mio compagno abbiamo discusso di come potessimo contribuire a mitigarlo e abbiamo pensato che l’unico modo per farlo fosse quello di non rivelare il sesso del bambino”, ha specificato la madre di Anoush. Altrettanto convinto il padre: “Usare il pronome essi/ loro il più a lungo possibile e creare questa piccola bolla affinché il nostro bambino sia quello che è. Infine qualcuno dirà che il rosa è solo per le bambine e l’azzurro è solo per i bambini, e non potrà giocarci perché appartiene a un sesso particolare. Ma stiamo solo cercando di proteggere Anoush”. Non è una burla da circensi, i due genitori sono assolutamente convinti di ciò che affermano. Purtroppo.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Mio Padre oggi avrebbe 100 anni ,
    Ci separavano quasi 2 generazioni ….
    Mia Madre era poco più giovane …

    Non ho avuto una bella infanzia , non eravamo la famiglia del mulino bianco ,

    ma cazzo , anche se non sono mai andato pazzo per loro …. erano persone oneste e di SANI principi !

    Merde come quelle dell’articolo …. avrei cercato di ucciderle già a 8 anni !

    Dai coso , falli soffrire !!!!!!!! non meritano altro .

    Com’erano i genitori di Satana Manson ????

Commenta