Il Primato Nazionale mensile in edicola

Parigi, 28 mar – La Francia si è fermata per rendere omaggio al suo Eroe, Arnaud Beltrame, il gendarme che ha perso la vita dopo essersi offerto al posto di una donna ostaggio del terrorista Radouane Ladkim in un supermercato di Trebes. Una cerimonia, voluta dal presidente della Repubblica Emmanuel Macron, iniziata sotto la pioggia scrosciante, partita dal Pantheon fino al cortile degli Invalides. Proprio il cortile degli Invalides, uno dei monumenti più simbolici dell’intera nazione, è diventato un luogo simbolo per rendere omaggio ai caduti per mano terroristica.


Un minuto di silenzio in segno di raccoglimento in tutta la Francia e poi l’elogio funebre ufficiale da parte del presidente Macron, che subito dopo la morte di Beltrame lo aveva ricordato come un membro molto stimato della Gendarmeria Nazionale, uno che “ha combattuto fino alla fine e non ha mai mollato” e ha meritato “il rispetto e l’ammirazione dell’intera nazione”. Per questo il gendarme Beltrame è stato promosso al grado di colonnello dopo la sua morte, e ha ricevuto la Legion d’Onore, la più alta onorificenza francese.





Anche a Bruxelles, davanti alla sede della Commissione europea, sono state esposte le bandiere a mezz’asta, in solidarietà alle vittime dell’attentato terrorista avvenuto venerdì scorso a Trèbes. E con un tweet l’esecutivo europeo ha voluto ricordare il gendarme eroe; “Arnaud Beltrame si è messo in pericolo per salvare un altro essere umano. Gli è costata la vita. Tutti noi dobbiamo a questo eroe un enorme debito di gratitudine. Le nostre bandiere a mezz’asta. Solidarietà con le vittime dell’attentato terroristico e con la Francia”.
Anna Pedri
 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta