Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 15 ago – L’uomo alla guida dell’auto che si è schiantata ieri contro le barriere del Parlamento di Londra si chiama Salih Khater ed è un immigrato sudanese. Il 29enne africano che ha tentato di colpire il cuore istituzionale e turistico della capitale britannica travolgendo anche passanti e ciclisti, è stato identificato dalle autorità londinesi. A rivelarlo sono i media inglesi, secondo i quali Khater sarebbe un ex studente di ingegneria elettronica all’università di Khartoum, trasferitosi in Gran Bretagna cinque anni fa ottenendo poi la cittadinanza.
Il bilancio dell’attentato è fortunatamente meno drammatico di quanto inizialmente ipotizzato e nonostante i diversi ciclisti falciati: tre persone ferite. In seguito alla serie di attentati dello scorso anno a Londra (36 morti totali), inevitabilmente però l’incubo del terrorismo è tornato a scuotere l’Inghilterra. Secondo Scotland Yard il sudanese avrebbe agito da solo ma le indagini sono ancora aperte. Si sa che Khater era giunto a Londra pochi giorni fa da Birmingham, una delle città britanniche con il maggior numero di islamici. Nelle scorse ore le forze dell’ordine hanno perquisito due abitazioni ed effettuato un blitz nella città di Nottingham.
Alessandro Della Guglia

5 Commenti

  1. A che numero siamo ormai?
    Sto perdendo il conto…daranno che la colpa è di chi li giudica e quindi essendosi offeso ha reagito in quel modo, facendo leva sul senso di colpa…feccia

  2. Certo, sudanese…ma depresso, come tutti i terroristi arrestati e/o uccisi nell’espletamento delle loro funzioni.

Commenta