Il Primato Nazionale mensile in edicola

comrieEdimburgo, 6 dic – Un ex soldato delle Waffen SS, Heinrich Steinmeyer, ha donato la sua eredità al villaggio scozzese in cui fu prigioniero per un breve periodo durante la Seconda guerra mondiale. L’ex soldato tedesco ha infatti lasciato 477 mila euro alla comunità di Comrie per l’accoglienza ricevuta. Steinmeyer non aveva figli ed ha pensato così di ringraziare il popolo che lo accolse nel periodo bellico. “Vorrei esprimere la mia gratitudine al popolo scozzese per l’amabilità e la generosità ricevuta durante la mia prigionia in guerra, e anche successivamente”, ha scritto l’ex Waffen nel suo testamento.



Heinrich Steinmeyer venne catturato in Francia quando aveva 19 anni e condotto al campo di Cultybraggan, vicino a Comrie, nel Perthshire, dove rimase detenuto. A due anni dalla sua morte, la donazione è stata riconosciuta e i 477 mila euro sono stati trasferiti all’amministrazione comunale di Comrie che li investirà nelle politiche sociali per gli anziani, come chiesto nel testamento dall’ex soldato tedesco. Steinmeyer ha voluto ringraziare inoltre gli scozzesi per avergli salvato la vita tre volte: quando fu catturato dai francesi, quando venne poi preso in custodia dai polacchi e infine proprio per averlo accolto in Scozia.

Dopo la Seconda guerra mondiale Steinmeyer tornò in Germania per prendersi cura della madre anziana e rimasta vedova. Un cittadino di Comrie, ha dichiarato ad un programma radiofonico della Bbc: “Può sembrare una storia incredibile. Mia madre e le sue amiche, tutte allieve della Morrison Academy a Crieff, fecero amicizia con Heinrich attraverso il recinto del campo di Cultybraggan. Era un uomo straordinario”. Le ceneri di Heinrich Steinmeyer sono state sparse sulle colline attorno a Cultybraggan, in Scozia.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta