Roma, 13 gen — Scene di puro orrore in Cina dove uno pazzo ha investito decine di passanti, uccidendone cinque e ferendone almeno 13, dopo averle attirate sul suo percorso lanciando manciate di banconote per terra e arrotandoli con il proprio Suv, senza alcuna pietà.

Strage in Cina, attira pedoni lanciando banconote e li investe  

Il sanguinoso episodio si è verificato mercoledì 11 gennaio a Guangzhou, una metropoli di 19 milioni di abitanti nel sud della Cina. L’autore della strage ha agito deliberatamente allo scopo di ammazzare quante più persone possibili, operando nell’ora di punta serale. Nei filmati delle videocamere di sorveglianza diffusi online si vede il Suv sfrecciare a fortissima velocità attraversando svariati incroci, gremiti di pedoni, nel tentativo di fuggire. I media locali riferiscono che l’uomo, un 22enne, è stato fermato e arrestato dalla polizia. Nel video si vede anche l’autista mentre lancia banconote nel tentativo di attirare nella trappola mortale quanti più passanti possibile.

Non è l’unico

«Ha deliberatamente investito le persone che stavano aspettando il semaforo. Ha speronato l’auto contro di loro con cattiveria. Dopodiché, ha fatto un’inversione a U e ha colpito di nuovo i pedoni», ha raccontato un testimone oculare all’emittente locale Hongxin News. Il killer delle banconote non rappresenta un caso isolato. Nel febbraio 2022, un altro automobilista alla guida di un camioncino aveva travolto alcuni passanti nella provincia meridionale del Fujian con un camioncino, uccidendone tre e ferendone nove. All’inizio di questa settimana, a Shanghai, l’ospite di un hotel è piombato nella hall della struttura a volante di un’automobile al termine di un battibecco con il personale.

Cristina Gauri

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta