Kiev, 22 feb – Chissà a cosa stava pensando il direttore del mega centro commerciale Godorov di Kiev mentre approvava la proiezione di una svastica gigante sulle scale mobili della struttura. Fatto sta che sabato scorso i clienti dell’ipermercato se la sono ritrovata davanti agli occhi, proprio sulla rampa di scale mobili che dividono un piano all’altro. Uno dei frequentatori del luogo ha anche girato un video e lo ha diffuso sui social ed è stato prontamente ricondiviso da un comprensibilmente preoccupato, dal suo punto di vista, Eduard Dolinsky, direttore del Comitato ebraico ucraino:

La notizia è stata ripresa anche dal quotidiano online Times of Israel. Il centro commerciale è ubicato lungo quella strada quella che precedentemente si chiamava Moscow Avenue, e a cui venne cambiato il nome nel 2016, intitolandola a Stepan Bandera. Bandera fu un politico e nazionalista ucraino che collaborò, seppur per un breve periodo, con la Germania nazista e fu poi arrestato e portato nel campo di concentramento di Sachsenhausen come detenuto politico. Le truppe di Bandera sono state accusate di avere sterminato migliaia di ebrei, ma a nulla sono valse le proteste della comunità ebraica dopo l’intitolazione della via: il nome è rimasto quello di Bandera.

Aldo Milesi

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here