Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 dic – Le relazioni diplomatiche tra Zambia e Angola sono sempre state buone ma, adesso, la collaborazione tra i due Paesi inizia ad avere effetti positivi anche dal punto di vista economico visto che i rispettivi governi stanno siglando accordi per la costruzione di infrastrutture.



Un oleodotto da 5 miliardi

A tale proposito è degno di nota il progetto per la costruzione di un oleodotto che collegherà la raffineria di Lobito in Angola con lo Zambia del valore di cinque miliardi di dollari e che sarà portato a termine dalla compagnia petrolifera angolana Sonangol (con cui Eni il 5 giugno scorso ha raggiunto un accordo per lo sviluppo delle energie rinnovabili) insieme società zambiana Baseli Balisel Resources.
La realizzazione di questo oleodotto renderà più facile la costruzione di nuove strade e ferrovie per connettere le due nazioni, cosi da facilitare gli scambi commerciali e portare benefici economici. Una collaborazione, quella tra Luanda e Lusaka, che non si limita solo alle infrastrutture: la società telefonica angolana Unitel sta per investire in Zambia 350 milioni di dollari per lanciare un servizio di telefonia mobile.
Questi sono i frutti delle buone relazioni diplomatiche esistenti ed uno dei rari casi di Paesi africani che si aiutano tra loro, a dimostrazione che coi giusti incentivi anch’essi possono portare avanti progetti complessi senza il bisogno di aiuti esterni.
Giuseppe De Santis
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta