Roma, 23 dic – Gommoni al posto della capanna, immigrati al posto della Sacra Famiglia e adesso la nave della Ong Mediterranea con figure di bambini che indossano le maglie azzurre dell’equipaggio. E’ questo l’ultimo presepe reinterpretato in chiave immigrazionista. E stavolta dove sono stati collocati Gesù, Giuseppe e Maria? Sul tetto dell’imbarcazione, su una zattera. Non manca ovviamente la scritta in verde sulla nave: “Mediterranea”. Giusto per omaggiare al meglio l’organizzazione non governativa che gentilmente trasporta clandestini sulle coste italiane.



L’ennesimo presepe politicizzato, in questo caso addirittura con uno spot esplicito per l’Ong vicina ai centri sociali, è stato realizzato nella scuola media di Nonantola, comune in provincia di Modena. “Come docente di religione di terza media svolgo una programmazione finalizzata al rispetto della dignità umana e, nel corso dell’anno scolastico, vengono toccati temi importanti come quello dell’immigrazione, del diverso – ha dichiarato l’insegnante all’Adnkronos. “Abbiamo avuto, tra gli altri, l’intervento di don Mattia Ferrari che ha coinvolto i ragazzi nel progetto di accoglienza e loro hanno sviluppato la loro idea nel presepe. Abbiamo fatto delle indagini sui loro desideri e così abbiamo elaborato il progetto. Lo hanno voluto loro…”.

Incontri casuali

Ma certo, sono stati sicuramente gli studenti ad aver scelto di omaggiare la Ong Mediterranea, senza nessun condizionamento da parte della docente. Chissà poi in che modo sono stati affrontati gli importanti temi “dell’immigrazione” e “del diverso”. D’altronde sarà sicuramente un caso se ogni sezione dell’istituto scolastico ha realizzato un presepe utilizzando “materiali di riciclo” e il tema scelto quest’anno è stato quello “legato all’accoglienza”. E chi sarà poi questo don Mattia Ferrari ospitato nella scuola di Nonantola? Un prete che, ma guardate il caso, è stato stato in missione sulla nave di “Mediterranea Saving Humans”. L’hanno invitato gli studenti?

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Pseudo Maestra da prendere e portare cortesemente fuori da scuola, per sempre! Non abbiamo bisogno di commissari politici del Pd travestiti da docenti!

Commenta