Il Primato Nazionale mensile in edicola

BoldriniRoma, 4 nov – Poiché le disgrazie non vengono mai sole, ai terremotati, dopo la tragedia, sono toccate pure le visite ufficiali dei big delle istituzioni. È toccato a Renzi, poi a Mattarella, infine, ieri, alla presidente della Camera Laura Boldrini. Di origini marchigiane, la terza carica dello Stato ha iniziato la sua visita partendo proprio dalla sua regione, visitando Castelsantangelo sul Nera e Ussita, per poi passare a Visso e infine andare anche in Umbria, a Cascia e Avedita.

La Boldrini ha mangiato insieme agli sfollati ascoltando le loro storie e le loro necessità immediate. Parlando con i bambini che ora si trovano senza casa, la presidente della Camera si è lasciata sfuggire una gaffe tremenda: “Adesso siete in vacanza”. La Boldrini ha anche fatto un appello alle forze politiche, pregandole di lavorare nel migliore dei modi anche per “sostenere lo sforzo di rilanciare il territorio contro il rischio spopolamento”. “Non ci dobbiamo dividere anche a livello politico, il decreto al Senato deve contenere tutte le misure necessarie – ha affermato la presidente a Visso – Ora c’è quello per le scosse del 24 agosto, ma poi se ne farà un altro, perché questo è un altro terremoto”. Boldrini inoltre ha rassicurato: “Le istituzioni sono accanto alle popolazioni colpite, che devono tornare a vivere. I paesi devono tornare in piedi il prima possibile, ma ci sono dei tempi da rispettare, per esempio quelli necessari all’arrivo dei container”. Con una nota positiva di solidarietà: “La raccolta fondi per aiutare le zone colpite dal terremoto ha già fruttato più di 6 milioni”.

Roberto Derta

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. sono bambini, ha provato a sollevargli il morale ! doveva sottolineare la disgrazia ? prmetto non vado pazzo per la Boldrini, ma questa gliela passo !

    • Certo! è come dire ad un ragazzo che sono morti i genitori e per cui c’è da stare allegri in quanto da questo momento può fare quello che vuole senza sentirsi i rimproveri!

      Non era meglio, ad esempio, che li rincuorava con una bella ed amorevole carezza partecipando ai loro giochi e rassicurandoli che tutto questo casino sarebbe finito in poco tempo?
      Già non si può pretendere di cavare sangue da una rapa….

  2. Di che cosa ci dobbiamo meravigliare ? Questa casta politica e’ la prima rappresentanza costituita da uomini e donne ignoranti e presuntuosi che parlano bene e razzolano male,la bald…cca non e’ nuova di queste affermazioni,ci sono stati casi ancora peggiori riguardo il suo modo di dire e di fare.Ma prima o poi tutti pagheranno,e’ solo questione di tempo.Povera ITALIA governata da questi politici IMBECILLI.

  3. E’ vero cara Sboldrina, i bambini terremotati, stanno in vacanza e stanno facendo i castelli con le macerie, fingono di fare il bagno con gli acquazzoni che imperversano nella zona, e sono tutti felici e contenti, ed i genitori tutti sollevati e rilassati! Che bella vacanza! si ma di m@@rda, come quella che le auguro dopo aver finito il tuo mandato!

Commenta