Il Primato Nazionale mensile in edicola

Barone Lanciano CasaPoundLanciano, 16 giu – A pochi giorni dal ballottaggio a Lanciano non sembrano attenuarsi le polemiche, con il sindaco uscente di centrosinistra, Mario Pupillo, che chiede a gran voce l’intervento di Anpi e presidenti di Camera e Senato, facendo appello “allo spirito democratico” per difendere “la storia di una città medaglia d’oro della resistenza”. Cosa sta succedendo? Semplicemente esiste la possibilità concreta che CasaPound entri per la prima volta nel Consiglio Comunale dell’importante centro abruzzese. Con quasi 700 voti raccolti al primo turno (pari al 3,38%) e grazie all’apparentamento con il candidato sindaco di centrodestra Errico D’Amico, in caso di vittoria il responsabile lancianese di CasaPound, Nico Barone, diventerebbe consigliere.

Barone cosa sta succedendo a Lannciano? Il sindaco uscente Pupillo (Pd) è arrivato a chiedere l’intervento dei presidenti Grasso e Boldrini. Qual è il pericolo da scongiurare?

Il rischio è che per la prima volta CasaPound entri in Consiglio Comunale. Pupillo sta dunque solo facendo delle polemiche strumentali nel vano tentativo di raccattare qualche voto, rispolverando la retorica di “Lanciano medaglia d’oro per la resistenza” e la “memoria dei martiri lancianesi”, cercando di fomentare l’Anpi e qualche altra associazione.

Le polemiche sul “pericolo fascista” sono solo strumentali dunque? Non rischiano di danneggiare CasaPound?

Assolutamente no. Hanno creato ad arte un clima di odio e tensione che prima non c’era, solo per il ballottaggio. Ma questo la gente lo sa. CasaPound si è sempre contraddistinta per l’attività sociale, a noi non serve la “legittimazione” di Pupilllo, dell’Anpi o di chiunque altro, se proprio vogliamo parlare di “legittimazione” gli unici che hanno il potere di farlo sono i cittadini di Lanciano, che ci hanno dato la loro fiducia. E i risultati elettorali lo dimostrano.

Pupillo e il Pd hanno ricevuto qualche risposta dalle istituzioni dopo i loro appelli “anti CasaPound”?

Assolutamente no, solo qualche risposta da qualche dirigente regionale. Questa è una ulteriore dimostrazione che si tratta di polemiche strumentali. Il popolo di Lanciano ci ha votato, Pupillo cosa vorrebbe fare, chiedere alla Boldrini e a Grasso di negare la volontà popolare? Noi sono tre anni che lavoriamo sul territorio di Lanciano, abbiamo programmi, idee e aiutiamo oltre cento famiglie lancianesi in difficoltà attraverso le nostre attività sociali. E soprattutto non abbiamo mai rinnegato le nostre origini politiche e ideali. Il Pd fa finta di accorgersene solo ora, la verità è che hanno paura di CasaPound, del consenso che stiamo ottenendo e della possibilità del nostro ingresso in Consiglio Comunale.

a cura di Davide Romano

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Nel frattempo la Sicilia brucia ……ed i tg passano notizie blande
    Sarà colpa di Mussolini o di Casa Pound ?

  2. Ormai a sinistra sono alla canna del gas.
    Comunque continuano a farci un piacere parlando di noi, perché come scriveva Oscar Wilde: “There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about”.

  3. Desisero esprimere la mia solidarietà ed i migliori auguri di pronta guarigione a Barone, vittima di bastardi senza onore, la cui infamia è pari solo a coloro che con l’invettiva antifascista,e con una campagna di odio hanno dato la giustificazione politica ad una aggressione vigliacca. Non è certo con questi mezzucci che fermeranno le donne e gli uomini di CPI.

Commenta