Il Primato Nazionale mensile in edicola

Busto Arsizio, 29 gen – “C’è in ballo la nostra democrazia”. La “presidenta” è preoccupata. La popolarità di CasaPound e la possibilità per Simone Di Stefano e soci di entrare in Parlamento, per la candidata di Liberi e Uguali è più di un timore. “CasaPound in Parlamento? Gli italiani devono essere consapevoli che in ballo c’è la nostra democrazia, e quindi evitate di fare errori”, dice l’ex presidente della Camera a margine di una manifestazione a Busto Arsizio.
Alla Boldrini la frase di Simone Di Stefano, sulle “sedie e gli schiaffoni” che voleranno in Parlamento “una volta che CasaPound avrà raggiunto il 3%”, proprio non piace: “Penso che già è accaduto questo nella storia e noi non abbiamo nostalgia di quel periodo. Quindi penso che queste modalità vadano condannate senza se e senza ma. In democrazia si discute e ci si confronta e in parlamento non si usano modi violenti o ceffoni. Questi sono metodi che non appartengono al confronto democratico”.
Non va bene nemmeno che CasaPound raccolga le firme per presentarsi regolarmente alle elezioni (unico movimento di una certa consistenza a doverlo fare, non godendo delle esenzioni stile Bonino). “Io la raccolta firme la vorrei fare per altre cose”, spiega la Boldrini, “ad esempio per restituire anche riconoscenza ad una donna come Laura Prati che è stata uccisa perché voleva far rispettare dei principi di legalità. Allora si che vale la pena fare la raccolta di firme. Noi dobbiamo sempre avere in mente la memoria, non dimenticare cosa ha rappresentato il fascismo e il nazismo per questo paese. Spero che gli italiani siano abbastanza lungimiranti da non fare questo errore”.
Non poteva mancare la chiosa finale della “presidenta” che invoca la censura: “Dobbiamo fare di tutto per mettere in guardia gli italiani da questo pericolo”, spiega, “i gruppi come CasaPound che vanno in quella direzione aprono pagine Facebook, fomentano i giovani. L’Anpi ha fatto una ricerca che parla chiaro, aumentano le pagine che sono apologetiche, in Italia l’apologia di fascismo è un reato, farebbe bene dunque Facebook a rispettare il nostro paese”.
 





Davide Di Stefano

La tua mail per essere sempre aggiornato

15 Commenti

  1. Veramente gli Italiani NON dovrebbero mandare lei in Parlamento, in ogni caso questi sono pateticamente liberi di dire scempiaggini e ugualmente di farsi auto-affossarsi … W I D S !

  2. Boldrini! Chi era costei?
    Se non la eleggeranno – ma ci saranno degli italiani così masochisti da votarla? – consiglio di darsi al varietà, poichè come comica ha veramente tutti i numeri per sfondare!

  3. Si dovrebbe vergognare di esistere questa persona inadeguata e parziale, come si permette di cianciare al vento quando le sue risorse infangano l’Italia , già non abbiamo abbastanza schifo e criminalità nostrana, con le carceri minorili e non che esplodono di africani, magrebini e non, per cui cosa va cianciando questa eroina ???……..non votate CasaPound…….che magnifico esempio di democrazia, si preoccupi di liberi e uguali,una accozzaglia di nullafacenti e di comunisti che vedono gli italiani come servi e schiavi da spremere…… auguroni presidenta.

  4. L’errore, grave, è stato nominarla presidenta della Camera dei Deputati, altro che favole. Ancora non ha imparato a stare al di sopra delle parti. Discrimina e pontifica come ai tempi dei Soviet. Speriamo che non venga eletta e che se ne torni a casa con la coda in mezzo alle gambe

  5. La signora intervistata,o meglio le si dovrebbe attribuire”ONOREVOLE”,non ha ancora assimilato nella sua di memoria,i tanti italiani,quasi tutto il popolo che lei erroneamente rappresenta nelle alte cariche di istituzione statutaria,che,alle prossime elezioni del 4 Marzo 2018,lei sarà la meno votata e la più scartata,proprio perché non ha fatto mai gli interessi degli italiani,ma soltanto favorire l’ingresso a massa di stranieri e tolto ogni forma di democrazia al suo stesso popolo…qui mi fermo perché,essendo io il solo che vorrei insultarla dicendogliene tante,dico solo che la sua casta e lei debbano sparire dallo scenario politico,in Italia serve una figura forte,diplomatica,che prima pensi ed effettui pacchetti e strategie per il proprio popolo di appartenenza,e poi per solidarietà faccia qualcosa,sempre nei limiti,per tutta la gente che Italiana non é…dicono ancora che gli stolti e collusi sono sempre i siciliani,ma non é vero…i siciliani vogliono riscattarsi dalle accuse tristi e ignobili del passato,peró bisogna prima capire da dove parte la vera il vero monopolio di governance autoritaria:LO STATO,i suoi rappresentanti lo sono,e noi misero popolo non sappiamo ancora mandarli a casa e prenderci la sovranità che ci spetta,come grandi popoli e nazioni esistenti in tutto il mondo.Auguri Italia e Sicilia mia.
    N.B.:Io non voteró PD,e nemmeno LIBERI E UGUALI,il mio sarà un voto di protesta,quindi M5S O ESTREMA DESTRA CERTO,casapound la temono,proprio perché non farebbe fare più a tutti loro le cose che per decenni hanno infangato,declassificato e mortificato la nazione Italia dinanzi ai potenti.

  6. Ricordiamo che questa persona ha ottenuto grande notirietà da quando è diventata Presidente della Camera dei Deputati.
    GRAZIE AL MOVIMENTO CINQUE STELLE MI PARE….

  7. Le solite paranoie femminili, che insieme alla follia animalista della sua collega Brambilla completano il triste quadro di una società decadente e vuota di ogni buon senso

  8. Che volete farci, la signora permalosetta ha un concetto di democrazia tutto suo. Inoltre, come al solito, non riesce ad andare oltre le solite quattro fregnacce sui soliti due temi che sono parcheggiati nella sua testa.

  9. Io sono fascista e dico solo una cosa… Comunisti di merda avete rovinato il nostro paese, siamo arrivati alla povertà per colpa vostra ora basta!! Andate via comunisti di merda ci avete spremuti abbastanza.

  10. Nonostante le simpatie per Casa Pound non avevo intenzione di andare a votare perchè non ci credo bla…bla. Ma stavolta vado sicuramente.

  11. …….’la frase di Simone Di Stefano, sulle “sedie e gli schiaffoni” che voleranno in Parlamento….” Perché dare loro occasione di parlare a nostro danno?? Poche chiacchiere inutili…. solo fatti…

  12. Cara signora lei parla di CPI come se fosse la rovina dell’Italia, ma non ti sei accorta che l’Italia è già stata rovinata da te e dei tuoi compari? Non ti sei accorta che sei la persona più odiata e ripudiata d’Italia? Tu te ne devi andare il popolo non ti vuole più , fai i bagagli e vattene.

Commenta