Roma, 27 mar – Dopo i picchi raggiunti nel 2018, si riducono le bollette dell’energia: dal primo aprile, infatti, arriva un calo per le bollette dell’elettricità (-8,5%) e del gas (-9,9%). Lo rende noto l’Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia reti e ambiente. Le riduzioni sono in gran parte legate alla contrazione dei prezzi delle materie prime nei mercati all’ingrosso dell’energia, nazionali ed internazionali.

Di Maio esulta (e pensa alla campagna elettorale)

“Con la diminuzione del 8,5% delle tariffe dell’energia elettrica e del 9,9% di quelle del gas per il prossimo trimestre – dice il vicepremier e ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio – si raggiunge un importante risultato che avrà effetti positivi sui cittadini, in particolare quelli più deboli, che potranno beneficiare nei prossimi mesi di un netto calo dell’importo delle bollette da pagare”. E ribadisce l’impegno del governo a “a mettere in campo tutte le misure e i controlli necessari a tutelare i consumatori, favorendo al contempo una politica di riduzione dei costi dell’energia elettrica e del gas”.
Un taglio che giova al portafoglio delle famiglie di elettori che giunge davvero a proposito per il capo politico del M5S, alle prese con un’emorragia di consensi. Ecco perché Di Maio ci ha messo subito il cappello su.

“Una riduzione nella bolletta è sempre un dato accolto con favore, naturalmente, ma occorre monitorarne le cause e le dinamiche con la stessa attenzione che sarebbe stata riservata in caso contrario”, è il commento del presidente dell’Arera, Stefano Besseghini. Il primo trimestre, spiega, “ci ha regalato un inverno non troppo rigido e condizioni di acquisto del gas allineate tra Europa e paesi Asiatici che hanno contribuito ad un contenimento delle quotazioni all’ingrosso“.

Quanto si risparmia

Per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo, nell’anno scorrevole, compreso tra il primo luglio 2018 e il 30 giugno 2019, sarà di 565 euro. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.157 euro, spiega ancora l’Arera.

Ludovica Colli

5 Commenti

  1. complimenti allo stato per la sensibilità nei confronti dei cittadini applicando sensibili sconti su luce e gas quasi 10%…peccato che il gas cali quando fa caldo e la luce quando ne abbiamo un ora in più…grazie veramente di cuore…. è sempre stato cosi ! memoria corta? l calo è dovuto alla diminuzione del prezzo delle materie prime, quindi il calo è solo per il consumo effettivo e non per tutte le imposte…vero? aspetto risposta !

  2. CON LE PAROLE SONO TUTTI BRAVI…..
    MA PURTROPPO PER I POVERI ITALIANI , NON SI AVVERANO MAI LE MINCHIATE CHE DICONO…..
    MEGLIO CHE PARLANO CON I FATTO E DOPO LE PRIME BOLLETTE..
    BUFFONI
    PAGLIACCI
    PS
    IL BUON (GINETTO DI MEIO) È MEGLIO CHE TORNA A VENDERE I LUPINI ALLO STADIO

Commenta