Home » Calcio, rifiuta la fascia arcobaleno, è gogna Lgbt contro Kokcu (Feyenoord)

Calcio, rifiuta la fascia arcobaleno, è gogna Lgbt contro Kokcu (Feyenoord)

by Cristina Gauri
1 commento
Orkun Kokcu fascia arcobaleno

Roma, 18 ott — Nella masnada di atleti piegati e omologati — il più delle volte per convenienza — a dogmi antirazzisti o Lgbt calati dall’alto, esiste ancora qualche sportivo che non appare disposto a negoziare il proprio sistema di valori o le proprie idee: uno di questi è Orkun Kokcu, 21enne centrocampista e capitano del Feyenoord, che nell’ultimo turno di Eredivisie contro l’AZ Alkmaar ha deciso di rinunciare alla fascia — e dunque alla carica di capitano — pur di non indossare quella arcobaleno.

Kokcu rinuncia alla fascia arcobaleno: è bufera 

Motivi di fede religiosa, ha spiegato Kokcu, che per non essersi piegato alla cannibalizzazione Lgbt in corso negli ultimi anni negli sport —in particolar modo il calcio — è finito nella bufera diventando oggetto di critiche e pesanti insulti dagli intolleranti arcobaleno. «Ho deciso di non indossare la fascia da capitano arcobaleno di questo turno», ha spiegato il calciatore. «Penso sia importante sottolineare che ho rispetto per tutti, indipendentemente dalla religione, dal background o dagli orientamenti. Credo che ognuno sia libero di fare quello che vuole o sente», ma qui si tratta di rimanere coerenti con il proprio credo. «Capisco molto bene quale sia l’importanza di questa azione, ma a causa delle mie convinzioni religiose non mi sento la persona giusta per sostenerla».

Chi chiede rispetto non rispetta mai

Kokcu ha poi aggiunto: «Ecco perché non mi sento a mio agio a indossare questa fascia capitano. Posso immaginare che alcune persone siano deluse da questo, ma questa non è assolutamente la mia intenzione, anche se mi rendo conto che potrei non essere in grado di togliere immediatamente quella sensazione con queste parole. Spero che anche la mia scelta per motivi religiosi venga rispettata». La fascia di capitano è stata indossata da Gernot Trauner. E siccome i fatti contano molto più delle parole — e sicuramente molto più degli orpelli arcobaleno — Kokcu ha contribuito in maniera importante alla vittoria per 3-1 della propria squadra, segnando e servendo un assist ad Alkmaar.

Leggi anche: Calcio, Gueye nel tritacarne Lgbt: non gioca per non indossare la maglia arcobaleno

Cristina Gauri

You may also like

1 commento

Il capitano del Feyenoord si ribella al politically correct e rifiuta la fascia arcobaleno: "È contro i miei valori" - Rassegne Italia 18 Ottobre 2022 - 2:30

[…] Leggi la notizia su Il Primato Nazionale […]

Reply

Commenta

Redazione

Chi Siamo

Il Primato Nazionale plurisettimanale online indipendente;

Newsletter

Iscriviti alla newsletter



© Copyright 2023 Il Primato Nazionale – Tutti i diritti riservati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: