Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 8 mar – Aerei a terra per il coronavirus. Alitalia sospende, da domani 9 marzo al 3 aprile, l’attività su Milano Malpensa. Lo si legge in una nota della compagnia aerea secondo cui l’attività sarà sospesa dopo l’arrivo del volo da New York AZ605, con atterraggio previsto alle 10.40. Da Milano Linate, invece, verranno operati “solo collegamenti nazionali, con una riduzione di frequenze sulle rotte servite, mentre le destinazioni internazionali saranno raggiungibili con i voli via Roma”. Da Venezia la compagnia continuerà ad operare, ma con un numero minore di frequenze, i collegamenti da e per Roma. I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni per la sospensione dei voli su Milano Malpensa e la riorganizzazione di quelli a Linate e Venezia, rende noto la compagnia aerea, “potranno modificare gratuitamente le loro prenotazioni sui voli confermati o richiederne rimborso secondo le modalità indicate sul sito alitalia.com”.

Lega: “Decisione assurda. Compagnia deve assicurare i collegamenti tra Nord e Sud”

“La decisione di Alitalia di sospendere l’attività da Malpensa e di fare tagli drastici sulle tratte da Linate e Venezia è assurda. La compagnia di bandiera, a cui è stata fatta una forte iniezione di liquidità, di recente, con soldi pubblici, deve assicurare i collegamenti tra Nord e Sud e garantire massima sicurezza ai passeggeri, ad esempio con controlli anche agli imbarchi”. Ne è convinto il responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi. Inoltre, prosegue il deputato del Carroccio, “vista la situazione drammatica nello scenario economico nazionale va differita l’apertura del bando per la manifestazione di interesse per l’acquisizione di Alitalia almeno fino a quando non sarà superata l’attuale emergenza coronavirus”.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta