Roma, 28 apr – Kherson adotterà il rublo dal primo maggio, come rende noto l’Ansa.

Kherson e il rublo come moneta

Si parla della città di Kherson, nel sud dell’Ucraina, occupata dai russi secondo le fonti di Mosca. E forse, anche su un piano pratico, a giudicare da comunicazioni del Cremlino che lasciano pensare a un certo controllo del luogo. Kherson, infatti, passerà all’uso del rublo, la moneta russa, dal primo maggio. A riportarlo è l’agenzia statale russa Ria Novosti citata anche dalla Bbc. L’obiettivo di Vladimir Putin sembra essere di quello di “istituzionalizzare” alcune aree del Donbass nella russificazione. Non una novità, dal momento che i separatisti filorussi adottano il rublo nell’area già dal 2015. Questa, certamente, costituisce un’accelerazione. Come scrive Andrea Muratore su InsideOver: “Certe mosse sono difficili da invertire e il rublo d’occupazione è destinato a diventare, se il controllo russo su Kherson non sarà annullato militarmente, valuta dominante entro la fine dell’anno imponendo di fatto l’integrazione economica tra la città, la sua regione e il territorio russo via Donbass.”.

Doppia circolazione

In realtà, a Kherson non si utilizzerà esclusivamente il rublo, quanto meno non da subito. Secondo il vice presidente dell’amministrazione militare e civile della regione, Kirill Stremousov, che ne ha parlato sempre Ria Novosti, il passaggio richiederà un periodo di circa 4 mesi. In questa fase saranno in circolazione sia il rublo che la grivnia ucraina. Successivamente a questo periodo, però, la regione passerà totalmente all’uso della moneta russa.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta