Roma, 2 dic – “Conte dice che non studio i dossier? Ma va, studio studio…“. Così Matteo Salvini conversando con i giornalisti nella buvette del Senato, prima dell’informativa del premier sulla riforma del Mes, il fondo salva Stati Ue (che l’Italia farebbe meglio a non firmare, perché comporterebbe una ristrutturazione del debito a spese dei risparmiatori). “Li avete sentiti i 5 Stelle alla Camera? Han detto che è tutto aperto… delle due l’una. A me risulta – fa presente il leader della Lega – che questi qua abbiano già dato la parola e mai nella vita si sognano di tornare indietro… O ha mentito Gualtieri o ha mentito Conte. O non ha capito niente Di Maio. Non è che ci siano altre ipotesi”. Per Salvini, “tra Gualtieri e Conte secondo me è più facile che abbia mentito Conte. Gualtieri è appena arrivato, perché dovrebbe dire una sciocchezza”.

“Se Gualtieri dice che il pacchetto è chiuso, probabilmente dice la verità”

Se Gualtieri dice che il pacchetto è chiuso, probabilmente dice la verità. Se mi hanno dato fastidio le parole di Conte? Scivola… rispetto ad agosto lo vedo molto più nervosetto, grigio, livido… Io – spiega ancora Salvini – non porto rancore”. Poi la stoccata finale: “Decine di assenze fra i 5 Stelle (oltre 30) e a sinistra (oltre 20) mentre parla Conte. Neanche la sua maggioranza lo ascolta“.

Adolfo Spezzaferro

Commenta