Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 gen – “Oggi, insieme a tutti voi vogliamo ricordare la giornata della Festa del Tricolore o Giornata nazionale della Bandiera. Noi soldati siamo disposti a donare la vita per la nostra Bandiera! #EsercitoItaliano #IosonounSoldato #Dipiùinsieme”. Così, con parole di autentico patriottismo, l’Esercito Italiano con un post su Twitter celebra la Festa del Tricolore, istituita nel 1997, in ricordo del 7 gennaio 1797, data dell’adozione ufficiale del Tricolore da parte della Repubblica Cispadana. “Oggi 7 gennaio ricorre il 223° anniversario della nostra Bandiera, il Tricolore. Il verde, il bianco e il rosso rappresentano l’Italia e i suoi cittadini. Simbolo dell’unità della Nazione“, scrive sempre su Twitter il ministero della Difesa.

Mattarella: “Tricolore rappresenta i nostri valori e l’identità nazionale”

“Ricorre oggi il 223 anniversario della nostra Bandiera. Era il 1797 quando da Reggio nell’Emilia ha avuto inizio il percorso durante il quale il Tricolore si è radicato lungo tutta l’Italia come simbolo dello Stato unitario e poi della Repubblica, affermando i valori di libertà e democrazia che hanno ispirato tante generazioni di italiani”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una dichiarazione ufficiale. “L’Articolo 12 della Costituzione identifica nel Tricolore il Vessillo ufficiale della Repubblica. Esso raffigura l’emblema dei valori della Carta Fondamentale quali democrazia, rispetto dei diritti dell’uomo, solidarietà e giustizia sociale”, sottolinea Mattarella. “Divenuto simbolo dell’Italia, del suo popolo e dell’italianità nel mondo, è elemento che ci contraddistingue in ogni luogo e in ogni ambito, dalle missioni di pace delle nostre Forze Armate alle sedi diplomatiche all’estero, dalle competizioni sportive alle espressioni artistiche. Esso racchiude – dice ancora il capo dello Stato – i sentimenti di unità e di coesione, rappresenta i nostri valori e l’identità nazionale e costituisce ideale legame tra le diverse generazioni e tra tutti gli italiani o figli di italiani residenti all’estero. E’ un imprescindibile patrimonio che ci stimola ed esorta a proseguire, con rinnovato impegno e sulla base di radici comuni, il nostro cammino caratterizzato da innovazione, progresso, rispetto e benessere. Viva il Tricolore, viva la Repubblica”.

Casellati: “La nostra Bandiera è l’essenza stessa dell’italianità più profonda”

La nostra Bandiera è l’essenza stessa dell’italianità più profonda, l’espressione più alta di quei valori costituzionali quali democrazia, libertà e uguaglianza che hanno contrassegnato due secoli di storia patria”. A dichiararlo è il presidente del Senato Elisabetta Casellati, che aggiunge: “La Bandiera italiana è simbolo di unità e rappresenta tutti, gli italiani di ieri e di oggi, le istituzioni e i cittadini comuni, ed è un irrinunciabile patrimonio di ideali e di tradizioni che identifica il nostro Paese nel mondo. Non dobbiamo dimenticare mai che per la nostra Bandiera e per l’ideale nazionale tanti connazionali hanno lottato fino al sacrificio della propria vita“.

Tra gli omaggi alla nostra bandiera da parte della politica segnaliamo infine un tweet della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “Buona Festa del Tricolore, a chi crede, a chi sogna, a chi non smette mai di onorarlo e difenderlo. 223 anni della nostra Bandiera: simbolo di un’Italia unita, libera, sovrana e orgoglio degli italiani che continuano a credere in ciò che rappresenta. Viva l’Italia”.

Adolfo Spezzaferro

9 Commenti

    • …un minimo di rispetto, magari solo un cicino per chi al contrario di te non “schiatta”, ma semplicemente e con coraggio ha scelto la maniera meno semplice di guadagnarsi da vivere, no vero? Certo meglio al bar o alla catena in fabbrica che farsi sparare addosso, ma sai com’è questo è uno sporco lavoro e te non sei in grado di farlo. Pirla.

  1. Checché ne dica Rigoletto, il tricolore è una scopiazzatura d’oltralpe voluto dalla nefasta fratellanza massonica.

  2. Grazie ragazzi! Siete la meglio gioventù! Magari un giorno invece che derisi da mezze seghe sarete applauditi da un popolo che finalmente ha coscienza di essere tale. Dio vi protegga tutti!

  3. Bella bandiera ma sin da piccolo l’ho trovata mancante di qualcosa… Ci sarebbe da lavorarci sopra, in tempi migliori e più degni.

  4. Il tricolore massonico che tanto piace a Mattarella alla casellati e a salvinestein non è la mia bandiera e quei soldati (da “soldo” – mercenari) invece di difendere i confini con la guardia costiera e le navette della guardia di finanza ci riempono di immigrati con i carabinieri difendono gli immigrati e gli zingari fanno da scorta a quei porci di politici giudici e giornalisti e quanti soldati presidiano sinagoghe e moschee? Quale patriottismo? Cosa festeggiamo? Il suicidio del nostro popolo un tempo glorioso?

    • …pensa a quello che hai scritto, poi ritrovata la lucidità sputa nello specchio quando domattina ti lavi la faccia, ammesso che tu ti lavi…