Il Primato Nazionale mensile in edicola

Avellino, 7 gen – Nell’era dei social, ormai, il confine tra pubblico e privato si assottiglia sempre più. Se n’è dovuto accorgere anche Pasquale De Vito, il vicesindaco di Cesinali, cittadina della provincia avellinese. In questi giorni, infatti, sono stati diffusi dei post su Facebook (alcuni risalenti anche a quattro anni fa), in cui De Vito omaggiava la memoria di Benito Mussolini. I post non sono stati pubblicati su pagine istituzionali, ma sul profilo privato del vicesindaco. Ciò nonostante, i vecchi omaggi al Duce non sono andati giù al gruppo dei Giovani per la Valle del Sabato, che hanno chiesto le dimissioni di De Vito.

Sardine contro il Duce (e De Vito)

Del gruppo Giovani per la Valle del Sabato fa parte anche Claudio Petrozzelli, portavoce delle sardine irpine. Che, a quanto pare, non ha gradito frasi come «W il Duce», «Questi sono i politici che servono ora» (con in allegato il video di Mussolini che partecipa alla battaglia del grano) e «Onore al Duce». Questo il comunicato contro De Vito: «Il contesto storico in cui ci troviamo – si legge – è indiscutibilmente difficile, il sistema democratico è continuamente messo alla prova dagli effetti di una retorica politica sempre più populista ed estremista. […] Ecco perché segnaliamo ancora una volta i messaggi assolutamente negativi che il Vicesindaco della comunità di Cesinali, la nostra comunità, veicola attraverso i propri canali social. L’utilizzo dei social, per quanto personale possa intendersi, è specchio dello spessore umano e politico di una persona che ha un ruolo istituzionale». Seguono poi le solite condanne moralistiche contro Mussolini e le consuete inesattezze giuridiche su legge Scelba e così via.

Il sindaco: “Questi cercano pubblicità”

Di qui, insomma, la richiesta di dimissioni per il vicesindaco ammiratore del Duce. Dimissioni richieste anche dall’opposizione di sinistra in giunta comunale. Il sindaco Dario Fiore, pur prendendo le distanze dai post del suo vice, non ha però mancato di attaccare il gruppo Giovani per la Valle del Sabato, di cui fanno parte, come detto, anche le sardine locali: «Conosco questi ragazzi – ha dichiarato – sono in cerca di pubblicità. Hanno voluto giocare su questa vicenda per mettere in cattiva luce l’amministrazione. Ma, ripeto, prima di prendere provvedimenti, voglio vederci chiaro». Rimarcando che i post di De Vito sono stati pubblicati a titolo personale e sul suo profilo privato, il sindaco Fiore ha spiegato: «Certo, la sua carica istituzionale avrebbe richiesto maggiore prudenza. In ogni caso mi riservo di effettuare un’accurata verifica interna prima di esprimermi ufficialmente a nome dell’amministrazione comunale. È necessario un passaggio ulteriore».

Vittoria Fiore

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Conservo delle monete con l’effige del duce.
    Posso tenerle o mi devo aspettare una ritorsione ?

Commenta