Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 ago – Vi ricordate Cécile Kyenge, l’ex ministro per l’Integrazione del governo Letta? Ebbene, l’attuale europarlamentare italiana ieri è andata a far visita alla Lifeline. Ve la ricordate? E’ la nave sotto sequestro nelle acque di Malta.
La Kyenge, ci riferisce in un tweet Claus Peter Reisch, comandante della Lifeline indagato dalle autorità maltesi per aver “ignorato le istruzioni dategli dalle autorità italiane secondo le regole internazionali” e agli arresti domiciliari, è salita a bordo per “per informarsi sull’inchiesta contro la Ong tedesca“.
Kyenge
Come se non bastasse, l’esponente del Pd di origini congolesi ieri nel suo tour maltese è salita a bordo anche della Sea-Watch, sottoposta a fermo sempre alla Valletta.
Sea-Watch Italy dal canto suo, nel ringraziare la Kyenge per il suo supporto, dice che la nave è “bloccata senza motivo nel porto di Malta da 54 giorni“. In verità, il motivo è che, tra le altre cose, la nave in passato si sarebbe messa di traverso in acque libiche per impedire alla guardia costiera di recuperare immigrati che sarebbero stati riportati indietro.

Il tour elettorale della Kyenge arriva mentre l’Italia sta affrontando un braccio di ferro con l’Unione europea sul fronte immigrazione, nel tentativo di distribuire gli sbarchi nei Paesi membri. Ma le elezioni europee del 2019 si avvicinano e quindi il Pd sfodera la sua “arma” migliore (sempre se qualcuno si ricorda ancora dell’ex ministro campionessa di simpatia) per conquistare voti, ossia fare tutto il contrario degli interessi degli italiani.
Adolfo Spezzaferro

9 Commenti

  1. Questa offensiva del Primato contro noi patrioti di CP continua imperterrita e martellante………ricordo appena qualche giorno fa le foto di esponenti comunistoidi del gentil sesso che mi provocarono rigurgito esofageo ed ora la kienga,in tutto il suo splendore xenofobo contro noi schifosi ed indegni italiani……..quanto le facciamo schifo,noi italioti ,noi che combattiamo ogni giorno per sopravvivere , mentre lei se la spassa sulle navi dei presunti migranti……… poverini…….auguri.

  2. per quanto assurdo possa sembrare tal Kyenge è la prova provata che la IDENTITA’ di una persona (ossia il suo sangue la sua famiglia le sue radici) non si possono cancellare a colpi di nuove cittadinanze italiane regalate,carte bollate o Passaporti.
    secondo l’anagrafe questa signora dovrebbe essere italiana,eppure non ricordo un solo atto a favore dei suoi nuovi connazionali; giusto per dire, anche sulla tragedia di Genova il suo primo post sui social è apparso ben 4 giorni dopo il luttuoso evento.
    no,devo ancora trovare un “nuovo italiano” che lo sia veramente calandosi con la testa e con il cuore (perlomeno virtualmente) nella barricate a difesa del suo nuovo Paese e Bandiera; e confermo: per lo scrivente,la cosa più naturale del mondo è che una africana faccia gli interessi degli africani—-quella innaturale è forse pensare il contrario grazie ad un passaporto nuovo di zecca cacciato nella borsetta.
    PS la foto è davvero piccola e non si capisce bene….ma hanno provveduto a levare i “tappi” dal binocolo inforcato dalla Kyenge prima della photo-opportunity ?

  3. La sua intelligeza non supera l’altezza dei tacchi delle mie scarpe, e in questo momento indosso gli infradito 🙂

  4. Questa in Africa che faceva???
    E ora qui vuole comandare?! Via, a casa prima lei e poi tutti quelli che non sono italiani, cioè che vengono qui a sottomettere noi italiani che abbiamo una cultura, una educazione fondata sul rispetto. SALVINI VAI AVANTI COSÌ

  5. La cosa migliore che dovrebbe fare questa ex ministro è di aiutare con il suo corposo stipendio di ex parlamentare i suoi connazionali che vivono in condizioni pietose e non fare la gita in mare.Non l’ho vista portare conforto ai connazionali dop o lo scontro del camion di pomodori.Tanto non sarà mai più votata.

  6. Viva Salvini.Mai stato cosi vicini ad una politica finalmente scelta dal popolo.Qui é diventato tutto strano: Se dici No alle adozioni gay/lesbo/trans etc…allora sei omofobo.Se dici no ad una immigrazione senza regole…allora sei razzista…se vuoi difenderti da chi ti entra in casa sei ProUsa….se vuoi ripulire i campi profughi dei Rom nullafacenti…sei Nazista…..Mhooo baaastaaaaa!L’Italia agli italiani e la Signora del PD é benvenuta qui..ma la politica la faccia a casa sua….in Congo dove la gente ha bisogno di gente come lei e in tutti i paesi che necessitano aiuto proprio come il suo!Gli Italiani vogliono solo riprendersi l’italia del lavoro e della buona politica,dove gli italiani siano al primo posto.Viva Salvini!

  7. Salvini i veri italiano ti sono a fianco oggi tu sei l’ unica speranza che ci rimane per sconfiggere quelli che vogliono che l’ Italia venga conquistata dall’ africa nera. Abbiamo pura la disgrazia di avere una nera africana, venuta nel nostro PAESE da clandestina che cerca di massacrarci, Matteo tieni duro dobbiamo rimandare tutti gli africani, buono e non, a casa loro. Oggi Tu hai, da solo, un popolo che Ti sostiene. Sappiamo anche che forze contrarie ai nostri ideali Ti combattono tutti i giorni, non mollare.

Commenta