Siamo abituati – a ragione – a ritenere i Mac e tutti i supporti che montano un software iOS praticamente dei fortini inattaccabili che non conoscono il passare del tempo (o meglio lo conoscono, ma più lentamente) e che non possono subire attacchi informatici o cadere in fallo e ritrovarsi a fare i conti con virus e malware.

Tuttavia, non bisogna sottovalutare o lasciare nulla al caso. Per questo è importante conoscere tutti gli strumenti che si hanno a disposizione e come usarli. Quindi ecco le VPN che funzionano meglio su iOS senza dimenticare ovviamente che VPN non è soltanto sinonimo di sicurezza e di anti “effrazione”. VPN significa anche vivere liberamente la propria vita online evitando censure e blocchi geografici.

Anche chi aggiorna i propri prodotti Apple con frequenza, garantendo a ogni suo singolo device i più recenti aggiornamenti iOS, non significa che si possa considerare completamente e a tutti gli effetti sicuro online.

Tutti i dispositivi in un modo o nell’altro sono sempre e comunque esposti ad attacchi e virus, quindi aggiungere una buona, potente e performante VPN ai nostri smartphone, iPod o tablet ci aiuterà a rinforzare tutte le misure di sicurezza e vivere meglio e con maggiore serenità.

Infatti se il problema non risiede nei sistemi operativi questo può essere ben sedimentato altrove. Infatti non solo i dispositivi non sono solo suscettibili alle mire dei cyber-criminali e di altre possibili attività virtuali illegali. È necessario fare i conti anche con gli Internet Service Provider (ISP) che possono monitorare e raccogliere dati dalle nostre attività online, anche se stiamo utilizzando un dispositivo iOS.

Senza andare troppo indietro nel tempo è necessario ricordare, infatti, come il Senato degli Stati Uniti d’America abbia approvato circa due anni fa – nel marzo del 2017 – una legge che consente a tutti gli Internet Service Provider con una autorizzazione di recuperare, collezionare e nel caso rivendere i nostri dati senza il nostro benché minimo consenso.

Se non è qualcosa di inquietante allora poco ci manca… Ma non è detto che le cose debbano andare necessariamente in questo modo. Sfruttando una VPN anche i possessori di Mac potranno facilmente proteggere il loro dispositivo iOS ed i loro dati da chiunque provi a forzare i blocchi per ottenere traccia delle attività svolte online, vendere le informazioni personali, o installare malware.

Usare una VPN è semplice ed efficace e a tutti – come avevamo già anticipato – fornisce l’ulteriore beneficio di accedere a contenuti geograficamente limitati in qualsiasi parte del mondo rendendo l’esperienza dello streaming, della navigazione e della ricerca di informazioni (si pensi a un viaggio di lavoro in Cina o in Russia, per esempio) facile, essenziale e soprattutto libero. Del resto, non è mai scontato o ridondante ricordare che il web sin dalla sua nascita è stato l’emblema della libertà di azione e di pensiero. Quello che fanno oggi le VPN non è altro che questo: rafforzare i principi fondanti del World Wide Web.

 

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here