Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 dic – A ennesima riprova che le sardine sono molto amate dalla terza età, arriva per loro anche l’endorsement di Adriano Celentano, classe 1938.

Celentano e il bislacco video

Mancano pochi giorni al voto in Emilia Romagna, e forse per contrastare la dichiarazione di Sinisa Mihajlovic pro Borgonzoni, arriva l’endorsement di uno dei cantanti nazionalpopolari per eccellenza. Peccato che sia reduce da un flop clamoroso come Adrian, che ne ha evidenziato, forse, alcune manie di grandezza. In un video piuttosto senza senso pubblicato da Repubblica Tv, Celentano si dice a favore delle sardine.

Se vincesse la Lega? …

Il filmato è un pastrocchio di spezzoni preso da Adrian, con alcune scritte che descrivono la categoria degli “inesistenti”; gente che vagamente crede nella forza “della bellezza”, che “amano gli animali”, “non si arrabbiano nemmeno quando si incazzano” … insomma una summa di parole a caso al massimo accomunate da un qualunquismo molto simile a quello espresso dalle sardine. Quando una impersonale voce fuori campo chiede a Celentano cosa ne pensi del fenomeno delle sardine, il Molleggiato risponde: “E’ sorprendente”. E alla domanda su cosa potrebbe succedere in Emilia Romagna se gli elettori «dovessero sbagliare a votare?» (ovvero votassero la Borgonzoni e la Lega), Celentano risponde secco: «un disastro».

Celentano a Scampia?

Ovviamente, chi fa parte della categoria degli inesistenti? Risposta scontata, Celentano stesso che, infatti, si firma come “l’inesistente”. Non ci resta che aspettare allora la presenza del Molleggiato a Scampia, dove le sardine a marzo terranno un congresso. Si ricorderà, allora, Celentano, che le sardine esistono ancora? Perché se è vero che a pensar male si fa peccato, quasi mai si sbaglia: e il peccato sta nel pensare che tutto questo sostegno alle sardine dal mondo dello spettacolo sparirà prima che voi finiate di dire prisencolinensinainciusol.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Celentano ….Celentano … chi era costui ? mi sovviene Carneade , forse un altro del Clan .
    Ah si , ricordo , un canterino rokkettaro anni ’70 , canzoni idiote , da
    cantare sotto la doccia , mentre ti sciacqui le palle ,
    anche film TRASH , che ER MONNEZZA sarebbe patrimonio UNESCO .

    Ebbe un momento ecologico , “il figlio della foca” (battutona sexi ???)
    poi disboscò 8 ettari per farsi una villona alle porte di Milano …

    non lasciano l’erba , non lasciano l’erba

    l’ erba l’ha rimasta , peccato per gli 8 ettari di bosco …..

    nel mio piccolo terreno ho ospitato una famiglia di ricci , talvolta una volpe , scoiattoli , e vari volatili
    hanno fatto il nido nelle mie piante, anche vicino casa , nella siepe , e su una persiana che , durante la presenza del nido di passeri , NON HO più movimentato , per non disturbare ….. tanto per chiarire COSA significhi disboscare 8 ettari !!!!!
    Avete mai avuto un nido di rondini su di un vostro muro ???? indimenticabile .

    Io non sono ecologista , sono un contadino , non un figlio della foca o un Gretino …….

    Lo chiamavano “molleggiato” , immagino che artrite ed artrosi abbiano fatto il loro corso …..

    Oggi , RINCOGLIONITO , appoggia le Sardine , nate già rincoglioite ….. giovani-vecchi ,
    un ossìmoro politico …. tra vecchi , ci s’ intende .

    Ad maiora.

Commenta