Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 feb – Dopo averci fatto la ramanzina sulla nostra pulizia personale, Rubio se la prende con il virologo Roberto Burioni che, a parer suo, sarebbe responsabile della psicosi collettiva che sta colpendo i nostri concittadini riguardo al coronavirus. Lo chef più ribelle del mondo ha deciso di attaccare il medico attraverso Twitter.

“Burionavirus”

Oggi Rubio s’è svegliato male, ma in effetti gli capita spesso. Così, senza argomentare o esprimere uno straccio di idea, attacca frontalmente il virologo Roberto Burioni che supponiamo per lui si sia macchiato del più grande crimine esistente, quello di “discriminazione” (ricordiamo che il medico venne appellato fascioleghista persino dal governatore della Toscana): “Buongiorno, caffè, e terrorismo psicologico” scrive Rubio, postando una foto del virologo.

Ma i suoi followers non la bevono

“Burioni non si mette in discussione. Il suo curriculum e il percorso come virologo di fama acclamata parlano da soli. Ci fossero molte più persone competenti come lui in questo paese!” risponde qualcuno. Un altro utente, più sardonico, risponde invece a Rubio: “@RobertoBurioni: Prof, non può saperne di più dello chef dei camionisti … sia umile”. “Che poi fate sesso anale senza protezioni, pompini e cunnilingus come ve presentate, alle prostitute le supplicate di farlo senza condom” ha scritto ieri Rubio su Twitter “cacate e pisciate senza lavavve le mani, e che fate? Ve mettete le mascherine e assaltate i supermercati? Ahahah io boh” scrive l’Unto e Bisunto su Twitter. Come campione magari lui prende i suoi amici, ad esempio, chissà? Comunque ci chiediamo se oltre all’igiene personale Rubio non debba anche rivedere un po’ le proprie maniere, visto che più che l’account di un cuoco ormai sembra quello di un individuo affetto dalla sindrome di Tourette.

Ilaria Paoletti

4 Commenti

  1. Ha ragione Rubio e la presa in giro nei suoi confronti in questo articolo di parte, é R I D I C O L A ma non mi atupisce affatto…

  2. Ha ragione Rubio e la presa in giro nei suoi confronti in questo articolo di parte, é R I D I C O L A ma non mi atupisce affatto…

Commenta