Il Primato Nazionale mensile in edicola

New York, 14 set –  Alexandria Ocasio-Cortez, la cocca dei liberal americani, si presenta al Met Gala dopo aver pagato 30mila dollari per l’ingresso. Si mette in posa con i milionari del jet set, e chiede di “tassare i ricchi”. Probabilmente non comprendendo che i ricchi sono (anche) i suoi amici di bagordi.



Ocasio-Cortez, la cocca dei dem europei

Sorprende sempre come in Italia ci si esalti per personaggi come la Ocasio-Cortez quando ne 2021 noi stiamo ancora qui impelagati in lotte intestine sugli orologi dei candidati di Calenda. Negli Usa sono molto più avanti: la Ocasio-Cortez ha partecipato al lussuoso e stravagante Met Gala di New York. Un biglietto per accedere costa dai 30mila dollari in poi, e dove – indovinate un po’? – Trump non può accedere. Ha il veto di Anna Wintour, tirannica direttrice di Vogue, organizzatrice della kermesse.

“Tassare i ricchi”, dopo aver pagato 25mila dollari

La Ocasio-Cortez, senza pensare per un secondo che ciò potesse precipitarla in un pozzo di ipocrisia si è presentata indossando un abito “politico”. Un lungo abito bianco, scollato, sul quale campeggiava una scritta: “Tax the rich”, tassare i ricchi. In un’intervista sul red carpet la Ocasio-Cortez ha detto ciò che lei e la sua stilista, Aurora James, hanno pensato prima di perfezionare l’abito: pare si siano chieste “cosa significasse essere donne di colore della classe operaia al Met”. “Ci siamo dette: non possiamo semplicemente stare al gioco, ma dobbiamo rompere il muro e sfidare alcune delle istituzioni”, ha insistito la bella dem.

Ma i ricchi sono amici suoi

Su Twitter, la starlette dei liberal ha pubblicato una foto dell’abito scrivendo: “Orgogliosa di lavorare con Aurora James, come stilista immigrata di colore focalizzata sulla sostenibilità, passata dall’iniziare il suo sogno a @brothervellies in un mercatino delle pulci a Brooklyn alla vittoria del @cfda contro ogni previsione. Ora è tempo per l’assistenza all’infanzia, l’assistenza sanitaria e l’azione per il clima per tutti. Tassa i ricchi“. In uno degli eventi più esclusivi ed elitari del globo? Il solo ingresso, appunto, costa cifre esorbitanti. Si condivide il red carpet con ogni sorta di star, dalle più “worke” alle più vuote dell’universo. Vale davvero la pena di spendere tutti quei soldi, di bere e mangiare coi ricchi, per volerli poi .. tassare? C’era uno sketch di Guzzanti in cui impersonava Vulvia. Diceva: “Corre come una lucertola; si arrampica come una lucertola; si comporta come una lucertola. Chi è? È la lucertola!”. E’ un po’ come questa situazione paradossale: “Si mostra come un ricco, spende come un ricco? E’ un ricco!”, ed è la Ocasio-Cortez. E non c’è niente di male, ma la sua ipocrisia è lampante.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta