Roma, 14 feb – “Stadi al 100% entro la fine di marzo, forse anche per la Nazionale“: è la previsione del sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Ai microfoni di La politica nel pallone su Rai Gr Parlamento, Costa infonde speranza agli amanti del calcio. “I tifosi hanno voglia di tornare allo stadio, i segnali stanno andando nella giusta direzione e confido che presto si possa arrivare al tutto esaurito. I dati fortunatamente continuano ad essere positivi, io credo che già entro la fine del mese di marzo si possa arrivare alla capienza del 100%”, conferma il sottosegretario.

Costa: “Capienza stadi al 100% entro la fine di marzo, forse anche per la Nazionale”

“Dobbiamo osservare i dati, proseguire nella campagna di vaccinazione, ma possiamo lanciare questo messaggio di speranza. Comprendo la richiesta di Gravina, il calcio ha patito molto in questi anni di pandemia. Riavere gli stadi pieni significa riavere fiducia e un sostegno economico. Dal 1 marzo si tornerà al 75% poi da lì a breve confido si possa arrivare alla capienza del 100%“, spiega Costa. E sulla possibilità di vedere lo stadio di Palermo il 24 marzo pieno per lo spareggio mondiale tra la Nazionale di Roberto Mancini e la Macedonia del Nord, il sottosegretario si sbilancia. “Non mi sento di escludere questa possibilità e di avere lo stadio pieno per sostenere la Nazionale. I dati sono positivi e in tempo per questi appuntamenti importanti si possa fare”.

Il sottosegretario alla Salute: “Anche per gli sport al chiuso si tornerà gradualmente alla capienza massima”

Infine sulla riapertura anche dei palazzetti dello sport e le richieste di ristori, il sottosegretario conclude: “Anche per gli sport al chiuso abbiamo avviato un ritorno graduale dell’ampliamento delle capienze. Lo sport è un comparto che ha sofferto tantissimo e la politica deve dare delle rispose. Ci sono costi importanti, dobbiamo creare le condizioni per continuare a fare sport”.

Le richieste di Gravina della Federcalcio

Le parole di Costa arrivano in risposta alla richiesta del presidente della Ferdercalcio, Gabriele Gravina, dopo la riduzione della capienza del dicembre scorso (per il falso allarme Omicron, peraltro). “Il 75% è già un passo avanti, ma mi auguro che, vista anche l’involuzione della pandemia, si possa partire con il 100% già a fine mese”, aveva detto Gravina a Radio Anch’io sport di Radio1 Rai.

Ludovica Colli

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta