Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 mar – Basta tutelare il leader catalano Carles Puigdemont. Il Parlamento europeo ha deciso di revocare l’immunità all’ex presidente della Generalitat de Catalunya e ad altri due eurodeputati catalani: Clara Ponsati e Toni Comin. I sì alla revoca dell’immunità per Puigdemont sono stati 400, a fronte di 248 no e 45 astenuti. Non dissimile l’esito della valutazione sugli altri due politici catalani: 404 favorevoli alla revoca dell’immunità, 247 contrari e 42 astenuti. La scelta dell’Eurocamera è stata accolta, chiaramente, con favore del governo di Madrid.



Per Arancha Gonzalez Laya, ministro degli Esteri spagnolo, quello dell’Ue è un messaggio chiaro. Viene infatti ribadito che “i problemi della Catalogna si risolvono in Spagna, non in Europa”. E questa linea, secondo Gonzalez Laya è la stessa “adottata dal governo spagnolo, quella di tendere la mano alle forze politiche catalane per trovare una soluzione attraverso il dialogo e la negoziazione”.

Black Brain

Puigdemont verrà estradato in Spagna?

I tre eurodeputati catalani verranno adesso estradati in Spagna? Non è sicuro, ma è probabile. La revoca dell’immunità apre infatti la strada a un nuovo esame da parte dei giudici belgi, che dovranno valutare le richieste di estradizione della Spagna. Va precisato che Puigdemont e Comin vivono in Belgio, mentre Ponsati si è stabilito in Scozia. Quest’ultima ha sospeso l’esame, in attesa proprio della decisione del Parlamento europeo.

La Corte suprema spagnola aveva avanzato la richiesta di revoca dell’immunità ai tre politici catalani più di un anno fa, con il voto all’Eurocamera che però stato rimandato a causa della pandemia. L’esito era però scontato, visto che la commissione giuridica a Strasburgo – competente in materia – si era già espressa, con un voto favorevole alla revoca: 15 sì, 8 contrari e due astenuti.

Ricordiamo che i giudici spagnoli accusano i tre eurodeputati catalani di sedizione, dopo i fatti del 1 ottobre 2017. quando in Catalogna venne promosso un referendum sull’indipendenza dalla Spagna. Un voto palesemente illegale, contrario a ogni diritto nazionale e internazionale, che violava la Costituzione spagnola.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta