Il siriano sgambettato in Ungheria? In patria era un terrorista

osama siria

Il profilo facebook di Osama Abdul Mohsen, membro del fronte Al Nusra (fote: TG 24 Siria)

Roma, 24 set – Gli elementi per la storia strappalacrime c’erano tutti: un uomo un po’ in carne e un po’ goffo, con suo figlio in braccio, che scappa dalla guerra in Siria; dall’altra parte la giornalista ungherese che gli fa lo sgambetto, facendolo rotolare rovinosamente a terra, perfetta vittima sacrificale vista anche la nazionalità e le posizioni del premier di Budapest.


Sarebbe finito qui, non fosse che dietro la vicenda c’è anche dell’altro. E cioè che il povero padre, che con quel suo incedere un po’ stentato sembrava uscito da un cartone animato nel quale, ca va sans dire, rappresenterebbe il buono per antonomasia, il realtà proprio buono non è. Anzi, è un terrorista.

Trattasi, secondo numerosi fonti siriane, di Osama Abdul Mohsen, combattente del fronte Al Nusra, l’organizzazione dei sedicenti “ribelli” affiliata ad Al Qaeda. “Osama Abdul Mohsen si unì ai gruppi terroristici nel 2011 e ha commesso crimini contro le minoranze civili, tra cui i curdi”, spiegano dal Democratic Union Party, formazione curdo-siriana.

Prima di approdare in Europa spacciandosi per rifugiato ed ottenere pure un incarico da allenatore in Spagna, insomma, Osama si dilettava negli attacchi contro la popolazione csiriana, martoriata da anni di guerra civile. Ulteriore prova è data dal fatto che Osama è stato fino al 2010 allenatore della squadra di calcio della città di Deir ez Zor, l’Al Fotuwa, molti giocatori della quale si unirono alle schiere degli jihadisti.

Roberto Derta

Print Friendly
Image Donation-Banner

11 Risponde a Il siriano sgambettato in Ungheria? In patria era un terrorista

  1. giuseppe 24 settembre 2015 a 22:28

    Lo aveva detto il Ministro dell’istruzione libanese Elias Bou Saab che almeno 20.000 terroristi islamici, 1 ogni 5 fino al 17 Settembre 2015, sarebbero arrivati in Europa, nascosti tra i pesunti profughi!
    E’ una gravità inaudita che il governo italiano e la Commissione Europea proteggano i terroristi islamici, anzi li facilitano ad arrivare in Europa. Il governo italiano e chi in Europa ha voluto importare i terroristi islamici sono da processare per Alto Tradimento e Attentato alla Costituzione!
    Ricordiamo le parole di Oriana Fallaci, Pim Fortuyn, Jorg Haider e Cristiano Magdi Allam, attenzione, l’Islam distruggerà la nostra cultura europea, e ci sono già 26.000.000 di musulmani nella Unione Europea (senza contare quelli extra UE, in Serbia, Albania, Macedonia, Bosnia), di cui il 20% sono tifosi dei Fratelli Musulmani e Stato Islamico ed il 5% sono pronti alla jihad. Intere zone di Londra, Parigi, Bruxelles sono in mano alle Corti islamiche con l’applicazione della Sharia, l’unica Legge riconosciuta dai musulmani praticanti.
    Vogliamo salvare la Civiltà europea o vogliamo farne una Eurabia?

    Rispondi
    • Marco79Lecce 26 settembre 2015 a 0:19

      Per me il vero nemico non dovrebbe essere l’Islam ma chi vuole unificare gli Stati Islamici sotto un’unica bandiera..

      Rispondi
      • giuseppe 26 settembre 2015 a 0:57

        certo, ma che ne pensi di Boko Haram, Fratelli Musulmani, di Al Nusra, di Al Shabaab, di Hezbollah, di Alba libica, del Movimento di Resistenza Islamico -Hamas, della teocrazia assassina iraniana, dei waabiti, dei talebani afgani o pakistani? questo é Islam, che si rifanno al Corano e che si esercita attraverso la Sharia, Non c’é altro Islam, come non esiste altro comunismo o nazionalsocialismo.
        I musulmani pacifici non sono buoni musulmani e non conoscono il Corano, sono i musulmani non paticanti.

      • Marco79Lecce 26 settembre 2015 a 14:45

        Resto della mia idea, tanto più dopo aver letto le interviste di oggi a Fakhri (HEZBOLLAH) e Sakr (SSNP)..poi in tutte le religioni ci sono correnti che interpretano le Sacre Scritture in maniera più integralista..ed alcuni dei movimenti che hai citato sono nati per combattere la violenta ingerenza straniera sulla vita politica locale..vedi Hezbollah

      • giuseppe 26 settembre 2015 a 23:59

        Ma quali sacre scrittura, Maometto eta un commerciante, che riunì tribu arabe, prima ebree e cristiane o politeiste, e fondo uno Stato con religione annessa. E cominciò la conquista del Medio Oriente cristiano, ebreo e zaratustriano. Hezbollah é stato definito terrorista dall’ONU e dai governi

  2. Fernando 25 settembre 2015 a 9:03

    Si ma questa scoperta non cambia di una virgola, il giudizio sulla giornalista, che sempre stronza rimane…in quanto non poteva sapere che questo era un terrorista… è stato solo un caso… al max stronzi tutti e due ma nessuno assolto…

    Rispondi
    • giuseppe 25 settembre 2015 a 9:41

      Tra una che fa uno sgambetto e un criminale assassino pluri assassino, terrorista islamico, non esiste differenza?

      ,

      Rispondi
  3. grapho 25 settembre 2015 a 13:59

    certo! in Siria sono terroristi tutti quelli che combattono il regime dittatoriale

    Rispondi
    • giuseppe 25 settembre 2015 a 14:29

      Lo avete letto l’articolo, e sapete chi ha ucciso? Curdi, non proprio filo Assad. Voi per giustificare clandestini ed islamici uccidereste vostra madre

      Rispondi
    • Anonimo 25 settembre 2015 a 15:34

      Ma che cazzo dici….informati

      Rispondi
  4. Gyongyver 25 settembre 2015 a 22:09

    Sono d’accordo con te Giuseppe

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.