Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bologna, 6 mag – Non c’è dubbio, lavarsi è cosa buona e giusta. Soprattutto d’estate, nelle ore più calde del giorno, è particolarmente consigliato da omnia media. Il bagnetto degli antifascisti del centro sociale Xm24 di Bologna non sarà però fonte di salvezza. Certo, è pur sempre un evento piuttosto unico nel suo genere, però del tutto inutile. La roccaforte dei compagni è infatti sotto sgombero dalle prime ore del mattino, con le forze dell’ordine che hanno fatto irruzione nel csoa e allontanato parte degli attivisti che si trovavano al suo interno.

Una ruspa ha poi abbattuto parte delle barricate che circondano l’ormai ex centro sociale. Ma in preda allo spirito indomito della “resistenza” dura e pura senza paura, alcuni antifascisti hanno deciso di non arrendersi di fronte all’ineluttabile destino. Eccoli nel video mentre strepitano e canticchiano, nel loro ultimo atto da pesciolini rossi del degrado urbano: un bel bagno in piscina.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha commentato così l’episodio: “E al centro sociale #XM24 “resistono” in piscina vestiti da sirenette… Qualcuno nel Pd vorrebbe bloccare lo sgombero perché ‘le ruspe sono un favore a Salvini’. Che sciocchezza, l’unico favore è quello alla legalità e ai bolognesi perbene”.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta