Il Primato Nazionale mensile in edicola

Catania, 17 nov – In un centro storico come quello di Catania, abbandonato al degrado e al malaffare capita anche questo e cioè che un immigrato in attesa di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria e con svariati precedenti specifici per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti sia così tranquillo da proporre l’acquisto di marjuana a due agenti a bordo di un’auto civetta della Polizia.



Il tutto è accaduto ieri mattina all’incrocio tra via Pistone e via delle Finanze. All’inizio i poliziotti hanno anche pensato che il pusher li avesse riconosciuti e volesse sfotterli e però sono rimasti disarmati nel constatare che lo stesso “dopo essersi diretto ed abbassato verso una cavità di un muro nei pressi, allungata la mano, prelevava un involucro che porgeva al funzionario seduto nel posto anteriore lato passeggero, al quale richiedeva la somma di 10,00 euro”.

Agli agenti, sorpresi dall’ingenuità del pusher, che di sicuro li avrà scambiati per “alcuni dei tanti avventori che, senza soluzione di continuità, si avvicendano ad acquistare stupefacenti in quella zona” non restava perciò che qualificarsi e bloccare lo spacciatore. Il susseguente arrivo di un’unità cinofili ha permesso poi di rinvenire e sottoporre a sequestro un quantitativo pari a circa 28 grammi lordi di stupefacente fra marjuana e hashish, esattamente corrispondenti a 12 dosi di marijuana, confezionate in bustine di cellophane chiuse con apposita linguetta, e 5 grammi della tipologia hashish suddivisi in 5 stecchette confezionate e pronte allo smercio.

Diara Ba, questo il nome dello spacciatore, cittadino maliano, classe 1994 veniva così tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Dopo gli adempimenti di rito, il cittadino extracomunitario veniva quindi condotto presso le camere di sicurezza della locale Questura in attesa di essere tradotto in Tribunale per il rito direttissimo, così come disposto dal Pm di turno presso la Procura della Repubblica di Catania.

Fabrizio Grasso

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta