Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 gen – Ieri al Senato si è scatenato il caos sul voto di Lello Ciampolillo, ex M5S, tanto che la presidente Elisabetta Casellati è dovuta ricorrere al Var, con tanto di gesto di Adriano Galliani. Questo perché Ciampolillo durante il voto di fiducia a Palazzo Madama non ha risposto alle prime due chiamate. Poi all’ultimo secondo, quando la presidente del Senato aveva già chiuso le votazioni ha chiesto di poter esprimere il suo voto.



La Casellati chiede di vedere la registrazione per far votare Ciampolillo

A quel punto la Casellati ha deciso di fermare tutto e ricorrere alla registrazione della seduta prima di decidere se riaprire o meno il voto all’ex senatore del M5S. Immediate le proteste, visto che la votazione era stata appena chiusa. Queste le parole della presidente del Senato dopo aver visto il video: “Risulta che il senatore Ciampolillo sia arrivato alle 22,14. Io ho dichiarato la chiusura alle 22,15. Scusate, siccome ha alzato la mano, io non ho potuto vederlo e nessuno me l’ha identificato se non dopo che avevo già dichiarato la chiusura. Pertanto, riammetto alla votazione, secondo il risultato della sequenza del video, sia il senatore Ciampolillo che il senatore Nencini, che era immediatamente dopo“. Un passaggio chiave questo, visto che i due senatori hanno votato entrambi sì alla fiducia, salvando Conte in extremis. “E’ chiaro che se non fosse stato ammesso il senatore Ciampolillo, non sarebbe neppure stato ammesso il senatore Nencini”, puntualizza la Casellati.

Il senatore Galliani fa il gesto del Var in Aula

Sulla vicenda ha ironizzato il senatore Galliani, ex dirigente del Milan, ripreso dalle telecamere mentre faceva il gesto del Var, come se si trattasse di un calcio di rigore non concesso. Magari all’ultimo secondo della finale di una qualche prestigiosa coppa. Ma a essere salvato dal Var, dalla moviola, stavolta –  nel campo da calcio di Palazzo Madama – è stato il premier Conte.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta