Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 dic – Secondo quanto esposto da Cristiano Ceresani, capo gabinetto del ministero per la Famiglia e Disabilità, ospite della trasmissione Uno Mattina nelle inusuali vesti di autore di libri, il cambiamento climatico non sarebbe esclusiva responsabilità dell’ingordigia e incuria dell’uomo. A metterci lo zampino ci sarebbe anche Satana. Secondo le teorie illustrate dal giurista e scrittore, infatti, siamo nell’epoca vicina alla parusia (ovvero alla “seconda venuta” di Gesù Cristo) in cui Lucifero, scagliato sulla terra “con grande furore” sa ormai  di avere “poco tempo” a disposizione per sovvertire il creato.

Come spiega Ceresani “nel cuore dell’uomo agiscono delle forze trascendenti“, dunque in quest’epoca tali forze, legate soprattutto alla “tentazione”, sarebbero anche di origine satanica. E gli sconvolgimenti “finali” che nelle scritture sacre sarebbero incombenti sul nostro pianeta sono dunque assimilabili ai cambiamenti climatici in corso.

Cristiano Ceresani, ex capo legislativo della sottosegretaria Maria Elena Boschi, era ospite della trasmissione in onda su Rai Uno come autore del libro “Kerygma, il Vangelo degli Ultimi Giorni”: secondo le sue teorie, “l’Apocalisse arriverà ma non bisogna aver paura, sarà una cosa bella”. Parole e posizioni quantomeno “singolari” che hanno inevitabilmente acceso il dibattito sui social.

Ilaria Paoletti

Commenta