Roma, 6 mar – Bagarre in studio a DiMartedì ieri sera. Come di consueto nel salotto di Floris non mancano esponenti di estrema sinistra come Viola Carofalo di Potere al Popolo e il compagno Andrea Costa del Baobab. Proprio quest’ultimo è stato protagonista di un acceso diverbio con il “pariolino” Carlo Calenda sul tema immigrazione, che ha visto poi il coinvolgimento di Marco Damilano e Concita De Gregorio (sostanzialmente intervenuti in difesa del compagno Andrea). Una rappresentazione plastica del dilemma della sinistra, tra chi sostiene che i consensi si perdano “inseguendo la destra” sul tema immigrati e sicurezza e chi invece crede che la sinistra debba abbandonare certi afflati cosmopoliti da centro sociale e affrontare realisticamente il tema dei flussi migratori. 

Calenda, che rappresenta la continuità renziana della sinistra che guarda al centro, lancia la bordata: “La sinistra sull’immigrazione non è stata capace di dire una cosa semplice: le frontiere di un paese sono le frontiere di un paese, se una persona pensa di poter dire che le frontiere debbano essere aperte a chiunque voglia venire è fuori di senno. Gli italiani non sono razzisti e sono d’accordo con una gestione e una integrazione di chi è già qua e con la creazione di corridoi di immigrazione controllata e legale”.

Parole “salviniane” per il compagno Andrea Costa del Baobab, che va su tutte le furie: “Alla favoletta del non possiamo accoglierli tutti io non credo. L’Europa sta facendo passi avanti abbattendo le frontiere”. Per non farsi mancare nulla il portavoce del Baobab ci butta anche un po’ di autorazzismo. “Tranquillizziamo tutti, i migranti in Italia sono solo di transito. Ci conoscono bene e qui non vogliono restare. E’ disdicevole vedere in televisione quello che dovrebbe rappresentare la sinistra che fa a gara con la destra a chi ne tiene di più nei lager in Libia”.

Davide Di Stefano

2 Commenti

  1. Un volto che rivela ogni cosa. Impariamo a riconoscere le persone da quello che il suo volto ci dice.

  2. Un vomitevole ed indegno scontro fra piddini , una ignobile trasmissione comunista , floris produce da anni questa tipologia leccaculo comunistoide ………..ultimamente gli ospiti sono pure peggiorati,manca solo l’esecuzione in diretta di un maschio bianco etero ed italiano,poi il cerchio si chiude………o era la circonferenza……????

Commenta